Ztl, i sindacati dei pensionati a Orlando: "Serve confronto immediato"

Le sigle dei pensionati chiedono al primo cittadino di attenzionare cittadini disagiati e proprietari di veicoli di classe inferiore ad euro 3

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Un incontro con l’amministrazione comunale per affrontare le problematiche legate all’introduzione delle Ztl e al trasporto pubblico urbano. A chiederlo, in una lettera inviata al sindaco Leoluca Orlando, sono le sigle dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil, secondo le quali “occorre prevedere esenzioni per i cittadini disagiati e per i proprietari dei veicoli di classe inferiore ad euro 3, che nella stragrande maggioranza dei casi non appartengono a soggetti facoltosi e benestanti”.

Nella richiesta trasmessa al primo cittadino, i segretari Maria Concetta BalistreriMimmo Di Matteo  e Pino Caruso auspicano inoltre “il coinvolgimento  dei sindacati nelle scelte dell’amministrazione che riguardano l’adozione di misure e iniziative che, inevitabilmente, si ripercuotono sulle fasce più deboli della popolazione”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento