Politica

Ztl, depositato il ricorso al Tar: udienza il 6 aprile

La richiesta è stata presentata da circa 200 cittadini e promossa dalle associazioni Bispensiero e Vivocivile che vogliono l'annullamento delle zone a traffico limitato

E' stato depositato questa mattina al Tar il ricorso per chiedere l'annullamento dei provvedimenti sull'istituzione delle zone a traffico limitato, in vigore dal 31 marzo. La richiesta è stata presentata da circa 200 cittadini e promossa dalle associazioni Bispensiero e Vivocivile. L'udienza è stata fissata per il 6 aprile.

Secondo i ricorrenti gli atti predisposti dalla Giunta sono illegittimi "perché nel bilancio di previsione 2015 non sono state previste entrate per circa 30 milioni, che l'amministrazione conta di incassare dai pass delle Ztl; e il Piano generale urbano del traffico non è stato aggiornato". Intanto l'amministrazione comunale ha reso noto che sono circa ottomila le procedure di rilascio pass già completate per via telematica. Da ieri, è possibile rivolgersi anche agli sportelli Amat di via Giusti e via Borrelli. E intanto domani, alle ore 10, presso la Camera di Commercio si terrà l’incontro organizzato da Confartigianato, che ha convocato associazioni, sindacati ed ordini professionali.

Sarà un tavolo per decidere le linee di intervento contro il provvedimento della Ztl cui parteciperanno: Ordine degli Avvocati, Ordine dei Commercialisti, Ordine dei Medici, Cgil, Cisl, Uil, Asia (Alternativa Sindacale Autonoma), Csa (Coordinamento Sindacale Autonomo), Cna, Casartigiani, Confesercenti, Confindustria, Confartigianato, Confcommercio, Federconsumatori, Federpesca, Adiconsum, Adoc, Legacoop, Liberimpresa, Vivo Civile, Siciliae Mundi, Salviamo il cuore di Palermo. "L'incontro è aperto a tutte le associazioni. E' necessario un confronto - dice il presidente di Confartigianato Palermo, Nunzio Reina - tra tutti coloro che non condividono le modalità con cui verrà attuato il provvedimento e che vorranno eventualmente manifestare, in modo democratico e pacifico, insieme a noi. Cittadini, lavoratori ed imprese non possono rimanere inascoltati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl, depositato il ricorso al Tar: udienza il 6 aprile

PalermoToday è in caricamento