Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Zone Franche Montane, nuovo appello a Roma: "Dicano sì o no"

Dopo il via libera dell'Ars alla copertura finanziaria, l'interlocutore torna a essere il governo nazionale. Al via anche l’iniziativa #dirittodiresidenza: un video al giorno pubblicato sulla pagina Facebook "zonefranchemontane" racconta le unicità di ciascuno dei 133 territori che la costituiscono

Nuova missiva, e nuovo appello alla politica romana, dell’Associazione per l'istituzione delle Zone Franche Montane Sicilia. Dopo l’approvazione da parte dell'Assemblea regionale siciliana dell'ordine del giorno che identifica la copertura finanziaria necessaria nelle risorse provenienti dal gettito dell’Iva all’importazione (approvato nella seduta dell’11 maggio e firmato da tutti i capigruppo del Parlamento siciliano) l'interlocutore torna a essere Roma.

"Il Governo regionale ha espresso parere favorevole all’ordine del giorno che impegna il presidente della Regione siciliana a porre in essere tutte le interlocuzioni istituzionali opportune - si legge nella lettera inviata, tra gli altri, ai ministri Mara Carfagna (Sud) e Mariastella Gelmini (Affari regionali) -, affinché la Commissione paritetica (composta da quattro membri in rappresentanza dello Stato e della Regione) adotti provvedimenti idonei a trovare adeguata copertura finanziaria a sostegno delle disposizioni concernenti l’istituzione delle zone franche montane anche destinando, in via prioritaria, a quest’ultime le risorse provenienti dal gettito dell’Iva all’importazione".

"Adesso la copertura finanziaria è stata individuata – commenta il presidente  dell’Associazione Zone Franche Montane Sicilia, Vincenzo Lapunzina -. A questo punto, l'unica cosa che resta da fare è dire sì o no. Le 'Terre alte' sono allo stremo, hanno bisogno di risposte immediate. Le Zfm possono essere una leva per una complessiva ripresa della Regione siciliana e – aggiunge Lapunzina - dovrebbero essere motivo di unione e non di divisione, chi non lo comprende è nemico della Sicilia e, soprattutto, delle comunità che amministra".

L’Associazione Zone Franche Montane Sicilia ha poi lanciato l’iniziativa #dirittodiresidenza: un video al giorno, pubblicato sulla pagina Facebook "zonefranchemontane" per raccontare attraverso la testimonianza dei sindaci, le unicità di ciascuno dei 133 territori che la costituiscono, i disagi ma anche la voglia di continuare a vivere in quei luoghi, per sensibilizzare la politica romana.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zone Franche Montane, nuovo appello a Roma: "Dicano sì o no"

PalermoToday è in caricamento