Xi Jinping e la first lady salutano Palermo: "Adesso arriveranno tanti turisti"

Si è conclusa la visita del presidente cinese e della moglie, partiti dallo scalo palermitano alla volta di Nizza. La coppia ha dormito a Villa Igiea. In loro onore è stata preparata una cena a base di piatti tipici: anelletti al forno, pasta con le sarde, pesci marinati e arancine

Il sindaco Orlando e il presidente cinese

Si è conclusa la visita in Italia del presidente cinese, Xi Jinping, ripartito da Palermo alla volta di Nizza. Xi e la moglie Peng Liyuan hanno lasciato l'Hotel Villa Igiea, salutati da una delegazione della comunità cinese a Palermo, e si sono diretti in aeroporto per salire sul Boeing 747-8L dell'Air China decollato intorno alle 10,30. 

"Dopo la mia visita a Palermo - ha detto Xi Jinping al sindaco prima di lasciare la Sicilia - verranno certamente molti turisti e molti investitori". A raccontarlo all'Adnkronos è lo stesso primo cittadino che ieri ha fatto gli onori di casa con tanto di fascia tricolore. "Gli ho detto che eravamo onorati per la sua presenza - spiega Orlando - e Xi jinping ha detto che Palermo è bellissima e che di solito dove va il Presidente arrivano un sacco di cinesi. Che dopo questa visita verranno moltissimi turisti e anche investitori". E prima di lasciare Palermo il sindaco Orlando ha ricordato a Xi Jinping che sta andando a Nizza dove saluterà "il palermitano onorario Principe Alberto di Monaco". Orlando ha poi auspicato che "attorno al Teatro Massimo di Palermo possa nascere una cittadella della seta" e Xi Jinping ha replicato: "Sarebbe una bella iniziativa". Nei giorni scorsi, Orlando ha consegnato all'ambasciatore della Cina in Italia un 'dossier Palermo'. "Si tratta di un report - spiega Orlando - sulle potenzialità della città di Palermo, porta del Mediterraneo tra Europa e Medio Oriente". 

Il tour a Palazzo dei Normanni e la notte a Villa Igiea, Xi Jinping: "Felice di essere a Palermo"

"Da questa visita - ha sottolineato il presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè, che ieri ha guidato la coppia presidenziale per Palazzo dei Normanni e oggi era in aeroporto -  otteniamo un beneficio, dobbiamo cercare di ottimizzarla. Non c'è stato un atteggiamento da invasori, ma di chi vuole collaborare e trovare soluzioni insieme per migliorare le condizioni di tutti". 

La Grande Muraglia di via Lincoln: "Che emozione il nostro presidente a Palermo" | Video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ieri sera Xi Jinping e signora non hanno lasciato l'albergo ma hanno cenato direttamente in hotel, dove 80 delle 110 camere erano occupate dalla delegazione presidenziale. Hanno potuto apprezzare i piatti tipici sicilani: anelletti al forno, pasta con le sarde, pesci marinati e arancine. Un menù preparato per dallo chef dell'albergo Carmelo Trentacosti e accompagnato da vini siciliani.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento