menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Virginia Raggi

Virginia Raggi

Tormenti a 5 Stelle, Raggi riparte da Palermo: "Diamo fastidio, vi aspetto al Foro Italico"

Tutto pronto per la festa nazionale che i grillini terranno il 24 e il 25 settembre: "Abbiamo bisogno di stare insieme, siamo sempre sotto attacco...". A rilento la corsa alle "comunarie" di Palermo

A Palermo per calmare i "tormenti pentastellati". Il primo cittadino di Roma Virginia Raggi scalda il weekend siciliano. L'obiettivo è ripartire da Palermo per cercare di calmare le acque agitate dal caos di cui è in balia il Campidoglio fin dal suo insediamento. Raggi ha lanciato l'appello attraverso un video postato sul blog del leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo.

E' tutto pronto per “Italia 5 stelle”, la festa nazionale che i grillini terranno al Foro italico di Palermo il 24 e il 25 settembre. "Abbiamo bisogno di stare insieme - dice - abbiamo bisogno di vedere quanti siamo e abbiamo bisogno di fargli vedere quanti siamo. Siamo sotto attacco tutti i giorni, stiamo effettivamente iniziando a dare fastidio. Facciamogli vedere che ci siamo. Ricordatevi il MoVimento non riceve finanziamenti pubblici o rimborsi elettorali, quindi aspettiamo le vostre microdonazioni. Ci vediamo presto!"

Intanto la corsa alle "comunarie" di Palermo rischia di incepparsi. Sì, perché va a rilento il meccanismo di selezione dei candidati in ottica amministrative 2017. Lo staff milanese dei grillini prende tempo e procede con i piedi di piombo. Servono approfondimenti più accurati sui profili dei candidati a sindaco. I curricula sono in fase di studio e la campagna elettorale in vista delle Comunali sta subendo un'inaspettata battuta d'arresto. Il Movimento 5 Stelle sta procedendo con cautela perché non vuole bruciare l'occasionissima, quella cioè di mettere una propria pedina in sella al capoluogo siciliano. Sono più di 100 gli aspiranti sindaci e consiglieri comunali pentastellati. Tutti hanno avuto la "consegna dei silenzio". Dopo la votazione online (2.500 circa gli aventi diritto) i 40 candidati più votati saranno reclutati per la composizione della lista da presentare alle Amministrative. I primi cinque (o dieci, come Roma) in graduatoria si sottoporranno a un'ulteriore votazione per la scelta del candidato sindaco

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento