rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Politica

Far west all'Ingrassia: "Tocca allo Stato fare la sua parte"

A parlare è l'assessore alla Salute Ruggero Razza secondo il quale la Regione ha già fatto quanto di sua competenza: "Struttura dotata di videosorveglianza, raddoppiata la vigilanza armata h24"

"Quello che competeva alla Regione è stato fatto. Se si vuole andare oltre occorre il coinvolgimento deciso dello Stato". A commentare con queste parole la notte da far west andata in scena al pronto soccorso dell'ospedale Ingrassia è l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. "La struttura - spiega - è dotata di videosorveglianza e la vigilanza armata è stata raddoppiata h24". Quello che resta da fare quindi secondo l'assessore è di competenza statale: "Ridefinere la presenza costante delle forze dell'ordine nei pronto soccorso e, come diciamo da tempo, una legge severa che preveda l'inasprimento delle pene per chi usa violenza sui camici bianchi".

La Cimo, sottolineando l'inesattezza della dichiarazione dell'assessore, dichiara: "Ci auguriamo che sia frutto solo di un refuso da cattiva informazione piuttosto che di una bugia. Del resto l'assessore vive a Catania e purtroppo per lui e per i palermitani non conosce la realtà della città di Palermo se non per la narrazione che gli viene fatta. Per quanto riguarda le telecamere ce ne stanno una piazzata sulla macchinetta del caffè e l'altra all'uscita del pronto soccorso. Peccato che il pronto soccorso abbia doppi ingressi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Far west all'Ingrassia: "Tocca allo Stato fare la sua parte"

PalermoToday è in caricamento