Donna investita in viale Strasburgo, Orlando: "Strisce invisibili, l'Amat che fa?"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Sulla mancata manutenzione della segnaletica orizzontale la misura è ormai colma. Mentre l’Amat tergiversa una donna rischia la vita perché ieri sera è stata investita in viale Strasburgo nei pressi di strisce pedonali sbiadite”. Lo dice il presidente del Consiglio comunale, Totò Orlando.

“Ho sollecitato l’Amat – aggiunge – più volte. Ho pure convocato, due settimane fa, una conferenza di servizi con i vertici di Amat, Rap e dell’Ufficio Mobilità del Comune. Mi è stato detto che a breve sarebbero partiti gli interventi, ma ancora nulla di concreto”.

“In un mondo – conclude il presidente del Consiglio – che da 40 anni va sulla Luna non possiamo assistere alla querelle sul tipo di vernice da utilizzare. Come se non bastasse, si tratta di un servizio per cui il Comune di Palermo paga all’Amat dai 2 ai 3 milioni di euro all’anno. Adesso basta! Bisogna prendere provvedimenti severissimi”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento