Lunedì, 25 Ottobre 2021
Politica Uditore-Passo di Rigano / Via Felice, 6

Nuovo supermercato in viale Michelangelo? "Altro che consumo di suolo zero..."

La commissione Urbanistica respinge il Piano particolareggiato presentato dal Comune nella zona di via Felice. Argiroffi e Caronia: "No alle colate di cemento, da Orlando e Catania solo vuoti proclami". Sindaco e assessore in pressing sul Consiglio per il Prg

"Da una parte l'amministrazione comunale si riempie la bocca parlando di 'consumo suolo zero, verde e sostenibilità' e dall’altra però presenta delibere che consentono colate di cemento su verde storico, per di più senza una attenta valutazione del reale impatto socio economico delle scelte. Non è di nuovi supermercati che Palermo ha bisogno, soprattutto se questi vengono realizzati senza garantire gli standard obbligatori per legge: parcheggi, viabilità a verde pubblico".

Questo il motivo per cui le consigliere Giulia Argiroffi e Marianna Caronia in commissione Urbanistica hanno votato contro il piano particolareggiato esecutivo di viale Michelangelo, che prevede nella zona di via Felice la realizzazione di un nuovo supermercato. Contro l'atto si sono espressi anche i consiglieri di maggioranza Melluso e Gentile; mentre gli altri tre componenti dell'opposizione (incluso il presidente della commissione) si sono astenuti. Nella proposta di piano particolareggiato, l'amministrazione vorrebbe che i proprietari di due dei tre lotti di via Felice (dove ora si trovano alcuni sfasciacarrozze) demoliscano gli edifici esistenti per poi ricostruirli e cedere alcuni spazi per il verde e i parcheggi.

"Quelli di questa amministrazione - sottolineano Argiroffi e Caronia - sono ormai solo proclami vuoti, pericolosi perché pieni di fumo, con cui si rischia di danneggiare ancora il territorio martoriato della nostra città. Non si può mettere fretta per al Consiglio per l’approvazione della variante al Prg, presentato dopo anni di ritardi ingiustificati, e poi presentare proposte decisamente poco chiare da un punto di vista urbanistico. Così cresce e si fortifica sempre più il dubbio che questa fretta richiesta da sindaco e assessore sia una strumentale distrazione". Proprio Orlando e Catania, domani, interverranno alla conferenza dei capigruppo per spingere l'approvazione del Prg in Consiglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo supermercato in viale Michelangelo? "Altro che consumo di suolo zero..."

PalermoToday è in caricamento