Rifiuti, Susinno: "Anche i ricordi finiscono in discarica"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"C’è proprio di tutto in quel sito appetibile di via Biagio Pace dove è difficile per l’amministrazione stare dietro a un livello di inciviltà così alto". Lo dice Marcello Susinno consigliere della VI circoscrizione. "Cos’altro dobbiamo trovare sulle strade - chiede -  trattate come immondezzai. Al mobilio, gli elettrodomestici, i materassi, l’eternit e i sanitari adesso si aggiungono anche le videocassette e nastri magnetici altamente inquinanti. Se ne contano almeno una cinquantina, del vecchio sistema VHS ormai archiviato; qualcuno ha deciso di affidare i propri ricordi alla pubblica visione, magari il proprio matrimonio, il battesimo del figlio o le proprie vacanze".

"Si è consolidata ormai - continua Marcello Susinno - la convinzione che ci si possa liberare di qualunque tipo di ingombro, scaricando i propri oggetti nella pubblica via. Non avendo provveduto per tempo a liberare la strada dai primi rifiuti ingombranti, conclude Susinno, si è favorito e incoraggiato il deposito di altri rifiuti, fino a farla diventare una mini discarica a cielo aperto dove, non vi è alcun dubbio che continueremo a troveremo altra mercanzia".

Torna su
PalermoToday è in caricamento