Vertenza cooperativa Picchettini, Arcoleo (Pd): "Si riapra il tavolo prefettizio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Si riapra il tavolo prefettizio per dare garanzie occupazionali ai lavoratori della cooperativa Picchettini". Lo chiede Rosario Arcoleo, capogruppo del Pd in Consiglio comunale. "A seguito dell’interdittiva prefettizia . prosegue - dal primo novembre i lavoratori della cooperativa sono stati esclusi dal lavoro al Cantiere navale. Nonostante il provvedimento sospensivo dell’interdittiva emesso dal Tar, ai lavoratori è stato impedito il ritorno sul luogo di lavoro in attesa del pronunciamento sul ricorso fissato per il prossimo 19 novembre".

"La Fincantieri - sostiene Arcoleo - ha scelto di non tutelare i lavoratori nel passaggio al nuovo fornitore, lasciando a quest’ultimo la discrezionalità di trattativa con i singoli lavoratori. Rispettiamo l’operato della magistratura e del prefetto ma chiediamo altresì che siano garantiti i livelli occupazionali. Il prefetto riapra il tavolo convocando tutti gli attori in scena, dalla Fincantieri ai sindacati. Condanniamo ogni forma di criminalità mafiosa e ne chiediamo con forza l'allontanamento dai lavoratori onesti che nulla hanno a che fare con la vicenda. Tuteliamo il lavoro, soprattutto in questo momento storico".

Torna su
PalermoToday è in caricamento