Alessandro Aricò
Politica

Vertenza Almaviva, Aricò: "Assurda l'assenza Di Maio al tavolo ministeriale sui Call center"

Il capogruppo di Diventerà Bellissima all'Ars: "Governo Musumeci al fianco dei lavoratori"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il governo Musumeci continuerà a sostenere con forza i lavoratori di Almaviva a rischio licenziamento. Come ribadito oggi all'Ars dal presidente della Regione in persona, la soluzione positiva di questa vertenza è un nostro preciso obiettivo e per ottenerlo ci batteremo in tutte le sedi". Lo afferma Alessandro Aricò, capogruppo all'Ars di DiventeràBellissima, a proposito della protesta degli operatori della sede di Palermo contro i tagli agli stipendi e al personale annunciati dall’azienda, aggiungendo: "Bene hanno fatto i sindacati a lasciare il tavolo ministeriale al Mise a causa dell'assurda assenza del ministro Luigi Di Maio, il quale evidentemente non ritiene prioritaria la salvaguardia di centinaia di lavoratori a rischio licenziamento".

Durante il suo intervento in aula, Aricò ha sottolineato che "urge l'attivazione di un tavolo ministeriale dedicato esclusivamente ad Almaviva, che in Sicilia conta oltre 5 mila lavoratori, di cui ben 4 mila a tempo indeterminato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Almaviva, Aricò: "Assurda l'assenza Di Maio al tavolo ministeriale sui Call center"

PalermoToday è in caricamento