Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

"L'Amap vuole imbottigliare e vendere l'acqua": Evola e Ferrandelli insorgono

Toni accesi oggi a Sala delle Lapidi dove si è discusso delle revisione degli statuti delle società controllate. La consigliera di Sinistra Comune e il leader dei Coraggiosi contrari alla commercializzazione dell'acqua: "Non rientra fra gli obiettivi previsti dallo statuto"

L'Amap vorrebbe imbottigliare e vendere l'acqua minerale e l'opposizione insorge in Consiglio comunale. "Durante la discussione in aula sulla revisione degli statuti delle aziende controllate, il presidente di Amap ha dichiarato ufficialmente di voler perseguire l’attività di commercializzazione dell’acqua pubblica. E' un fatto gestionale gravissimo - attacca il capo dell’opposizione Fabrizio Ferrandelli - e si rende urgente un confronto con il sindaco e il consiglio".

Pensiero condiviso dai consiglieri di Sinistra Comune. "Le aziende controllate - afferma Barbara Evola - forniscono servizi pubblici e non possono perseguire la logica del profitto. Non è possibile, per noi, che Amap proceda all'imbottigliamento: l'acqua deve essere pubblica e la sua commercializzazione non rientra fra gli obiettivi previsti dallo statuto". 

Sullo statuto interviene anche il leader dei Coraggiosi: "Per quanto previsto dal controllo analogo, nessuna società può avere autonomia gestionale e decisionale. Vogliamo dunque sapere se questa è la volontà politica del sindaco e della sua maggioranza. Quello stesso sindaco che mesi fa gridava alla palude e a generici tentativi di speculazione economica sulle aziende pubbliche del comune da parte di altre coalizioni politiche". Ferrandelli ha partecipato, insieme a Mattaliano, alla raccolta firme per il referendum sull'acqua pubblica: "Milioni di italiani si sono espressi e non consentiremo di certo che nell’area metropolitana di Palermo si deroghi alla democrazia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'Amap vuole imbottigliare e vendere l'acqua": Evola e Ferrandelli insorgono

PalermoToday è in caricamento