Ufficio turistico in aeroporto, approvata la mozione dell'opposizione di Cinisi

Durante il consiglio del 21 febbraio passano anche altre proposte. I consiglieri del Pd: "A più di due anni e mezzo dall’inizio dell’amministrazione del sindaco Giangiacomo Palazzolo, il concetto di unione per il bene comune della cittadinanza approda nell'aula consiliare"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

A più di due anni e mezzo dall’inizio dell’amministrazione del sindaco Giangiacomo Palazzolo finalmente si è svolta un’adunanza propositiva e di dialogo tra le forze di maggioranza e di opposizione. Nel corso dell'ultimo consiglio comunale convocato dal presidente Giuseppe Manzella lo scorso 21 febbraio hanno partecipato 7 consiglieri di maggioranza e 8 consiglieri di opposizione. Il concetto di unione per il bene comune della cittadinanza cinisense, che veniva richiesto con forza da tutta l’opposizione consiliare ( Partito Democratico, Tempo di Cambiare La Rigenerazione e Helianthus), sembra essere approdato all’interno dell’aula consiliare. Siamo davvero soddisfatti che si siano approvate tutte le mozioni presentate: individuazione di un’area per redigere un progetto per la costruzione di nuovi edifici scolastici presentata da Partito Democratico; erogazione di un contributo economico straordinario a favore degli allevatori presentata da Partito Democratico, E’ Tempo di Cambiare, La Rigenerazione edHelianthus; richiesta di un’area ad uso gratuito all’interno dell’aerostazione Falcone Borsellino da destinare a ufficio turistico del comune presentata da E’ Tempo di Cambiare, Partito Democratico, La Rigenerazione; iniziativa pane e pasta in sospeso a Cinisi presentata da E’ Tempo di Cambiare; restauro monumento ai caduti delle grandi guerre presentata da Helianthus, Partito Democratico ed E’ Tempo di Cambiare.

Riguardo le interrogazioni trattate sono state discusse benevolmente dall’amministrazione che ha chiarito le criticità sottoposte dalla minoranza consiliare e ha accettato come stimolo tutte le istanze suggerite dagli stessi consiglieri. Relativamente alla Tonnara dell’Orsa il vice sindaco ha accolto la richiesta dei consiglieri del Partito Democratico di sollecitare la ditta all’inizio dei lavori di ristrutturazione del bene monumentale e la proposta di riqualificare il territorio circostante affinché si possa trovare la modalità per fare un passaggio carrabile, attenzionare quello pedonale e attivare tutte le procedure necessarie per la riapertura della stazione della Metropolitana della Tonnara dell’Orsa al fine di dare giusta dignità a uno dei territori più importanti del nostro paese.

Gli unici punti in cui non si è raggiunto un unico intento si è riscontrato riguardo l’adozione delle misure correttive sul rendiconto 2014 e un debito fuori bilancio,in quanto si sono riscontrate le stesse criticità evidenziate già in precedenza in altre adunanze precedenti e su cui l’amministrazione non ha ancora a nostro avviso cambiato rotta.  Continuando il nostro lavoro istituzionale propositivo, in quanto portatori di interessi collettivi, essendo organo di indirizzo e di controllo politico-amministrativo  ci auguriamo che da questo momento in poi si possa continuare a lavorare attivamente per il bene dei nostri cittadini.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento