Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Comune, riparte il dialogo amministrazione-sindacati: assemblee dei lavoratori sospese

Incontro dell'assessore al Lavoro, Giovanna Marano, con Cgil, Cisl, Uil e Csa. Stop alle agitazioni, prossima settimana incontro con il sindaco. Tra i dossier aperti la sorte dei part-time, dei lavoratori a tempo determinato e il fondo efficienza servizi

Palazzo delle Aquile

Prove di dialogo tra l'amministrazione Orlando e i sindacati dei dipendenti comunali. Al termine di un incontro che l'assessore al Lavoro, Giovanna Marano, ha avuto con Cgil, Cisl, Uil e Csa sono state sospese le assemblee indette fino al prossimo 19 settembre. Il prossimo passo, per entrare nel vivo delle vertenze aperte, sarà l'incontro fissato la prossima settimana con il sindaco Leoluca Orlando.

I dossier sul tavolo del primo cittadino riguardano i lavoratori a tempo determinato, i part-time, il fondo efficienza servizi. Sulle indennità aggiuntive da erogare al personale per implementare l'attività degli uffici, il Comune ha assicurato che in bilancio verranno appostate le risorse necessarie. Mentre per i precari si attende in un aiuto del Parlamento nazionale attraverso il decreto Milleproroghe o la prossima legge finanziaria. 

“L’azione sindacale costante ed unitaria produce i primi risultati concreti” si legge in una nota di Cgil, Csa e Uil. “L’apertura del dialogo avviata dal sindaco con la convocazione del 19 settembre, non ha soddisfatto appieno le richieste dei lavoratori che chiedevano tempi più stretti e concretezza degli impegni in relazione alle risorse del Fes  e  sui percorsi di stabilizzazione dei 652 lavoratori a tempo determinato, oltre la platea di lavoratori part-time che rappresentano ormai circa il 50% dei circa 6.250 lavoratori del Comune di Palermo.  La pressione dei lavoratori, anche attraverso le assemblee, ha  ‘costretto’  l’amministrazione a fare un ulteriore passo avanti verso i lavoratori”.

L’assessore Marano, proseguono i sindacati, “ha offerto concrete garanzie sulle risorse disponibili per il Fes che l’Organismo interno di valutazione - che si riunirà oggi pomeriggio - renderà disponibili alla contrattazione.  Ovviamente, nell’incontro, si è affrontato il tema del precariato che sconta, come sanno bene gli addetti ai lavori, difficoltà più a largo spettro che attengono alle normative vigenti in tema di trasformazione e stipula di contratti da tempo determinato ad indeterminato. L’assessore ha riferito che il sindaco ha programmato una serie di incontri con le istituzioni preposte, anche di livello nazionale, al fine di superare l’ostacolo. Ringraziamo l’assessora Marano per la sensibilità e la concretezza dimostrata nel difficile compito affidatogli di ricomposizione della vertenza - concludono Cgil, Csa e Uil - ma non possiamo abbassare la guardia”.

"Già oggi pomeriggio è prevista la riunione dell'Oiv - ha detto l'assessore Marano - che sarà utile a disporre di un concreto quadro di insieme. Gli incontri svolti hanno fatto emergere la volontà comune delle parti di affrontare le priorità in ordine alle emergenze in corso ed alle questioni contrattuali aperte, nella consapevolezza degli stretti vincoli finanziari e delle disposizioni del nuovo contratto collettivo di lavoro".

"I dipendenti sono la più grande risorsa del Comune, quindi non possiamo che essere soddisfatti della ripresa del dialogo tra l’ente e le organizzazioni sindacali e delle rassicurazioni, fornite dall’amministrazione, sui maggiori fondi previsti nel prossimo bilancio di previsione" dice Dario Chinnici, capogruppo del Pd in Consiglio comunale. "Il tema del futuro dei precari, dei part-time ma anche la disponibilità del fondo efficienza servizi - sottolinea Chinnici - sono dirimenti per il buon funzionamento della macchina amministrativa e quindi per i servizi erogati ai cittadini. Nel prossimo bilancio saranno individuate le risorse necessarie, l’Aula saprà farsi trovare pronta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, riparte il dialogo amministrazione-sindacati: assemblee dei lavoratori sospese

PalermoToday è in caricamento