Via i rifiuti dai piazzali di Bellolampo, iniziano i viaggi verso Enna, Alcamo e Lentini

Domani partirà il primo camion carico d'immondizia indifferenziata, che sarà conferita presso gli impianti Tmb individuati dalla Regione. Così Rap e Comune provano a superare l'emergenza in discarica. Norata: "Vogliamo scongiurare qualsiasi rischio"

Oltre ai 20 camion che fanno la spola con la discarica Oikos di Motta Sant'Anastasia per conferire i rifiuti già trattati, domani inizieranno i viaggi di altri 5 mezzi nei tre siti individuati dalla Regione (Enna, Alcamo e Lentini) per scaricare l'indifferenziata. Il primo carico sarà di 150 tonnellate d'immondizia tal quale, ovvero non lavorata dal Tmb. Durante la settimana i mezzi a disposizione per questi trasferimenti saranno non meno di 10, per un totale di 2.500 tonnellate al giorno di rifiuti da avviare allo smaltimento.

Comune e Rap in questo modo provano a superare l'emergenza che, a causa della saturazione della discarica, ha letteralmente sommerso di rifiuti l'area antistante il Tmb. Tutt'ora risultano presenti nei piazzali, riferisce in una nota la Rap, "circa 15 mila tonnellate e non 70 mila come erroneamente rilevato dall’Arpa". 

"Come ha richiesto fortemente il sindaco Orlando - spiega l’amministratore Unico Giuseppe Norata - per scongiurare rischi di qualsiasi tipo, nel più breve tempo possibile abbiamo iniziato a contrattualizzare con gli impianti individuati dal decreto regionale per il conferimento di una parte dei rifiuti indifferenziati di Palermo. L'obiettivo è quello di aumentare più possibile i numeri di viaggi verso le discariche individuate, eliminando nel minor tempo possibile, con tutti i mezzi disponibili, il surplus giacente nei piazzali".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento