Politica

Tram, botta e risposta Ferrandelli-Chinnici: "Stop alle nuove linee", "No alla demagogia"

Per il leader dei Coraggiosi in Consiglio comunale "l'Amat è a rischio fallimento" e sarebbe meglio "acquistare nuovi autobus ecologici". Replica del capogruppo del Pd: "Il Comune sta acquistando 122 nuovi bus. Fondi del Patto per Palermo vincolati all'ampliamento della rete tranviaria"

Da sinistra Fabrizio Ferrandelli e Dario Chinnici

Botta e risposta sul tram fra Fabrizio Ferrandelli e Dario Chinnici. Il leader dell'opposizione in Consiglio comunale chiede all'amministrazione Orlando una retromarcia sulla realizzazione delle nuove linee, perché convinto che "l'Amat sia a rischio fallimento"; il capogruppo del Pd lo accusa di "demagogia" e afferma che il tram "rappresenta la grande occasione per unire le periferie al centro città".

A dare fuoco alle polveri è Ferrandelli: "Stop a tutte le procedure per la realizzazione delle nuove linee di tram, si opti per l’acquisto di nuovi autobus ecologici per collegare le periferie. Come possiamo anche solo pensare di realizzare le nuove linee di tram se Amat certifica una perdita strutturale di 10 milioni di euro annui, dopo l’entrata in esercizio delle linee attuali? Non esiste inoltre un piano propedeutico dei desideri di mobilità dei cittadini - precisa il consigliere comunale - per cui le nuove tratte sono linee tirate a casaccio sulla città che, oggi, non può permettersi altra improvvisazione e nuovi cantieri decennali, senza risolvere il vero nodo della mobilità. Per collegare innanzitutto le periferie, a cui sono state tagliate troppe linee, la mia proposta è quella di acquistare 200 autobus ecologici, da immettere subito su strada, con la stessa cadenza del 101 in centro".

Ferrandelli lancia questa proposta conti alla mano: "Una volta realizzata l’infrastruttura, l’azienda non potrebbe sostenerne i costi di gestione o ancora peggio potrebbe non esistere più, a causa dei conti attuali. Infatti ai 10 milioni di perdita strutturale si aggiungono crediti da parte di comune e regione che Amat non riesce ad esigere e che, con nota prot.213 del 10/04/2018 firmata dall'assessore Gentile, apprendiamo l’azienda non intende stralciare come chiesto dal Comune. Quindi altre decine di milioni di perdite possibili sono all’orizzonte".

"Dobbiamo rivedere il Patto per Palermo e rimodulare gli investimenti per renderli più aderenti alle reali necessità dei palermitani e alle attuali disponibilità economiche di Comune e controllate" spiega Ferrandelli, che non risparmia l'attacco politico: "Dopo aver buttato giù Rap, questa amministrazione sta lavorando per portare al fallimento anche le altre aziende pubbliche. Amat è a rischio tracollo e non nego la mia preoccupazione per il destino della Reset. Il mio obiettivo è quello di salvare le aziende, mantenerle in mano pubblica, offrire servizi ai cittadini e creare posti di lavoro. I piani del sindaco, invece, quali sono?”.

Non si fa attendere la replica di Chinnici, secondo cui "le soluzioni demagogiche vengono sempre smentite dai fatti". E aggiunge: "L'attacco di Ferrandelli alle nuove linee tram stupisce soprattutto perché la sua proposta, cioè l'acquisto di autobus attraverso i fondi del Patto per Palermo, è irrealizzabile. Quei fondi sono già vincolati per l’ampliamento dell’attuale reta tranviaria. Sono somme che non posso essere utilizzate per altri capitoli di spesa".

"Vorrei ricordare a Ferrandelli - prosegue il capogruppo dem - che il Comune sta acquistando 122 nuovi autobus che vedremo presto in circolazione. Dunque piuttosto che proporre soluzione demagogiche Ferrandelli si faccia carico, insieme a me, di fare pressioni sulla Regione affinché sblocchi i 50 milioni di euro di credito che l'Amat ancora attende. I nuovi tram rappresentano la grande occasione per unire le periferie al centro città puntando anche alla riqualificazione di intere strade. E, insieme al ripristino del biglietto unico, - conclude Chinnici - sarà possibile concretamente rilanciare l’intero sistema della mobilità a Palermo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tram, botta e risposta Ferrandelli-Chinnici: "Stop alle nuove linee", "No alla demagogia"

PalermoToday è in caricamento