Politica

Tram e Natale, La Colla (PD): "La Giunta sta violentando il gusto del bello".

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

«Natale dovrebbe essere il periodo dell'anno in cui, più degli altri, andrebbe curato il gusto dell'estetica. A Palermo, invece, si sta assistendo a una vera e propria violenza del bello: una volgare ostentazione del narcisismo della Giunta, imposta ai cittadini».

Questo il duro commento di Luisa La Colla, consigliere comunale del Partito Democratico, per la quale il capoluogo siciliano è 'maltrattato' da «alberi di Natale osceni» e da «scritte luminose che neanche si vedono nelle più disorganizzate feste di quartiere, come quella presente in piazza Bellini che inneggia alla 'Palermo Unesco'». «Che dire, poi, del teatro Politeama - continua La Colla - ridotto a sede di squallida fiera natalizia, con gazebi e vendita di salumi e formaggi in 'bella' mostra sotto i portici, mentre stendiamo un velo pietoso su piazza San Domenico».

La Colla, inoltre, accusa l'amministrazione comunale di incapacità a tutelare il decoro urbano, come dimostrano «le strade invase da rifiuti di ogni genere, come se fossero addobbi natalizi, e il 'verde' vergognosamente ridimensionato: 5mila alberi piantati rappresentano un nonnulla rispetto, ad esempio, ai 1000 di Gibellina. Proporzionalmente, infatti, a Palermo ci dovrebbero essere molti più alberi!».

Insomma, conclude La Colla, «meglio non far nulla, piuttosto che violentare Palermo con il cattivo gusto e la perdita del senso del bello, anche perché dobbiamo già digerire il tram orribile, con fermate orribili, prive di qualunque progettazione, anche dal punto di vista estetico».  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tram e Natale, La Colla (PD): "La Giunta sta violentando il gusto del bello".

PalermoToday è in caricamento