rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Tiziana Lo Cacciato: "Puntiamo a dare un buon goveno a questa città"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sono contenta che Fabrizio Ferrandelli continua il proprio lavoro sul territorio incassando l'adesione di Miccichè e Romano al suo progetto politico. Spetta a me, adesso, il complesso compito di far comprendere questa inclusione ai miei amici. Capisco perfettamente il sentimento di frustrazione ed insofferenza da parte di chi ci segue da anni per una Città che ormai e allo sbando. E' importante però che civismo e politica in senso stretto del termine uniscano gli sforzi per il "bene comune" della nostra città. Alla base di qualsiasi discorso che si potrebbe intraprendere su questa convergenza da parte del centro -destra al nostro progetto di cambiamento, tengo a sottolineare con dovuta precisazione: a livello di rappresentanza, noi siamo una cosa ed i partiti un'altra.

L'affiancamento con uomini e donne che rappresentano la politica in maniera cosi variegata tra loro è dettata da un comune denominatore che è Fabrizio Ferradelli. Infatti, la candidatura di una persona come me - con delle idee, con un percorso come me il mio - è stata importante come elemento di discontinuità con il passato. Il Movimento Civico che con orgoglio oggi noi rappresentiamo e le persone che ne fanno parte, sono un contenitore di una pluralità di idee, che puntano al bene della nostra famiglia e per noi la nostra famiglia è Palermo. Condividere il programma di Fabrizio per me è stato semplice perché ha prevalso l'idea di dare continuità all'impegno che ho iniziato anni fa. Ho accettato nella consapevolezza che ci sia ancora molto da fare e con la convinzione che sia necessario insistere nello sforzo di invertire la tendenza al progressivo allontanamento dalla politica e che un rinnovamento e una ripartenza siano ancora possibili. Sono profondamente convinta che non ci sono alternative all'impegno diretto e personale e che è possibile ricostruire una politica unita lontana dal rumore della polemica. Le polemiche lasciamole a chi non ha più niente da dire. Noi abbiamo scelto la politica del fare, del buon senso, del rispetto, dell'appartenenza, delle decisioni convinte e coraggiose. Fabrizio si è proposto come sintesi di diversi bacini politici e di diverse aree di confronto.

E' per questo che ci tengo a sottolineare che, oggi faccio riferimento ad un gruppo civico ed eterogeneo che ha trovato un "collante" di convergenza verso una politica impegnata sul bene comune. E' questo il vero punto di forza di Fabrizio: saper canalizzare differenti contesti ideologici verso un'unica direzione. Il fatto che la scelta del candidato sindaco da appoggiare, da parte del centro-destra, sia caduta su una persona come Fabrizio, può significare molto, ed i rappresentanti del centro-destra che oggi, hanno condiviso le nostre idee di una Palermo amministrata da persone perbene, sanno perfettamente che il nostro movimento civico non potrà mai essere organico ad alcuna compagine politica ancorata ad un modo di amministrare ormai vetusto. Puntiamo a dare un buon governo a questa città insieme alle forze migliori, parleremo ai nostri cittadini di programmi e idee, il politichese lo lasciamo a loro ai teatranti della politica, che non rappresentano più nessuno, perché questo modo di fare politica non ci appartiene. Finalmente dopo anni di saccheggi da parte di chi ha amministrato per anni Palermo ci sarà un cambiamento di rotta. Il nostro sarà un governo basato su un'alleanza che va oltre i colori e che punta al rilancio dei diritti, in una città che, per colpa di una classe politica inadeguata non ha saputo rappresentarla.

Tiziana Lo Cacciato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiziana Lo Cacciato: "Puntiamo a dare un buon goveno a questa città"

PalermoToday è in caricamento