Politica

Terrorismo, Messina (idv): "Gravissime le parole di Fava, intervenga la Bindi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Le parole del vicepresidente della Commissione Antimafia Fava, secondo il quale 'in Sicilia è la mafia a tenere lontano l'Isis' sono di una gravità inaudita e rischiano di diffondere un messaggio devastante. Chiederemo alla presidente Bindi di intervenire: la Commissione Antimafia condivide l'analisi di Fava?". A dirlo è il segretario nazionale dell'Italia dei Valori Ignazio Messina, che così commenta quanto affermato da Claudio Fava.

"Oltre ad essere incredibili, queste dichiarazioni sono anche insensate: è noto, infatti, che le infiltrazioni criminali favoriscono il commercio di armi, sviluppano i traffici illeciti e nel complesso rappresentano un fattore di ulteriore pericolo per i cittadini e per la tenuta democratica delle istituzioni - ha osservato Messina -. Che un uomo delle istituzioni, a maggior ragione in quanto vicepresidente della Commissione Antimafia, avvalori in qualche modo l'equazione 'grazie alla mafia si puo' stare più tranquilli', è davvero un fatto gravissimo. Così si degrada il ruolo dello Stato a comprimario e si assegna alla mafia, e per analogia anche delle altre organizzazioni criminali, quello di fattore in grado di rassicurare i cittadini".

"La criminalità organizzata è un tumore che infetta l'Italia, senza se e senza ma. Ogni ambiguità sul tema non puo' essere consentita. La Commissione Antimafia - ha concluso Messina - sconfessi subito queste dichiarazioni assurde e ingiustificabilli".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorismo, Messina (idv): "Gravissime le parole di Fava, intervenga la Bindi"

PalermoToday è in caricamento