rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Politica Terrasini / contrada Manca San Cataldo

Terrasini, perdita d'acqua in contrada Manca San Cataldo: sopralluogo sindaco-M5S

I tecnici comunali hanno installato una giunzione tra due tubi per tamponare la perdita. Maniaci: "Se questa operazione riuscirà avremo acqua a sufficienza per rifornire le contrade"

Sovralluogo questa mattina per il neo sindaco di Terrasini Giosuè Maniaci presso la sorgente di Piano del Re, una delle principali fonti di approvvigionamento idrico del paese, dove da tempo si verificava una grave perdita d’acqua. Il primo cittadino, componente del Pd, non era da solo; ad accompagnarlo Eva Deak, consigliera del M5s, che più volte ha segnalato il problema alla precedente amministrazione.

I tecnici comunali hanno provveduto ad installare una giunzione (acquistata e offerta dal Movimento 5 Stelle) fra i tubi della condotta idrica in contrada Manca San Cataldo. Adesso si dovrà attendere qualche giorno per verificare la buona riuscita o meno dell’esperimento che, se andrà a buon fine, permetterà il recupero e l’utilizzo di circa 15 litri di acqua al secondo.

“Ero a conoscenza di questo problema da diverso tempo -  dichiara il sindaco Maniaci -  Ho voluto subito dare seguito alla richiesta del Movimento 5 Stelle perché la ritengo meritevole di priorità. Se questa operazione riuscirà avremo acqua a sufficienza per rifornire le contrade e le zone periferiche del paese, evitando i lunghi turni di erogazione idrica e, senza spreco di acqua pubblica, anche un risparmio in termini di costi economici per l’ente. La nostra speranza è che tutta l’acqua incanalata dalla sorgente di Piano del Re possa arrivare a Terrasini: perché, pur con i doverosi controlli da effettuare, sarebbe un grande beneficio per tutti”.

"Dopo un anno di segnalazioni, il Movimento 5 Stelle Terrasini ha raggiunto un grande obbiettivo. L'impegno e la perseveranza dei cittadini attivisti hanno trovato la disponibilità del sindaco Maniaci e dimostrano che operare insieme per il bene comune si può. La valvola della tubazione è guasta e non viene aperta o chiusa da circa 6 anni, permettendo così uno spreco ingente ed ingiustificabile di un bene così prezioso come l'acqua. Per questo motivo si è resa necessaria l'installazione della flangia in oggetto. Informeremo correttamente i cittadini nei prossimi giorni sull'esito di questo lavoro", commenta Eva Deak.

Sarà la prima di una lunga serie di collaborazioni tra le due parti politiche, notoriamente nemiche a livello nazionale? E' già la seconda volta che il sindaco incontra Eva Deak; la consigliera è stata convocata il 10 giugno in Comune per discutere con il primo cittadino e con l'architetto Carano della perdita d'acqua e non solo. "Si è parlato a lungo, toccando varie tematiche. Gli è stato ribadito che l'aria è cambiata e che ora bisogna portare risultati per il paese", racconta la consigliera.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrasini, perdita d'acqua in contrada Manca San Cataldo: sopralluogo sindaco-M5S

PalermoToday è in caricamento