menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terrasini, nuove regole per la movida: in arrivo un piano per piazza Duomo

Le norme per l'utilizzo del suolo pubblico e la gestione degli spazi per le attività commerciali saranno rese note nei prossimi giorni. Il sindaco Giosuè Maniaci: "La piazza è di tutti e per questo servono regole che devono essere rispettate da tutti"

Oggi, chi si è trovato a passare da piazza Duomo, a Terrasini, sarà rimasto sorpreso: niente gazebo, tavolini, sedie e arredi. Si sarà chiesto: perchè? Il neo sindaco Giosuè Maniaci vuole regolamentare l’utilizzo del suolo pubblico e la gestione degli spazi per le attività commerciali. Per questo motivo, nel corso di un incontro con gli esercenti, avvenuto presso la sede del Palazzo Municipale, il primo cittadino ha chiesto a quest'ultimi di smontare i dehors in attesa di avere un nuovo piano che regolamenta le concessioni. L'obiettivo è tenere conto delle esigenze dei pedoni e degli abitanti del centro storico e salvaguardare il diritto alla quiete pubblica senza danneggiare gli esercenti. 

"Il primo cittadino si è impegnato a fornire le nuove disposizioni nel giro di una settimana - spiega il Comune in una nota - anche per dare la possibilità agli esercenti di rimontare le attrezzature entro il prossimo weekend. Tutto ciò nel rispetto di un nuovo Piano, predisposto dagli uffici competenti, che regolamenterà la concessione proporzionata degli spazi pubblici e che sarà sottoposto all’attenzione della Soprintendenza ai beni culturali e ambientali, che dovrà dare l’autorizzazione entro alcuni giorni".

Piazza Duomo è di tutti e per questo servono regole che devono essere rispettate da tutti”, dichiara il sindaco Maniaci.

Dopo l’approvazione del nuovo piano si provvederà a emanare delle apposite ordinanze per disciplinare anche orari e livelli sonori della musica. Da tempo, infatti, i residenti della zona si lamentano per la musica troppo alta fino a notte fonda, gli schiamazzi dei giovani e l'abbandono dei rifiuti, soprattutti plastica e vetro, nell'area. Anche la precedente amministrazione Cucinella aveva provato ad arginare il problema introducendo l'ordinanza anti alcol ma, a quanto pare, le multe non sono servite. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento