Politica Piazza Borsellino e Falcone

Terrasini, spesi 6 mila euro per l'uffico del Sindaco: è polemica

Quasi duemila euro per una poltrona e una scrivania e oltre 4 mila euro per una seconda poltrona, una cassettiera e un mobile contenitore. Il consigliere Nunzio Maniaci: "E' scandaloso"

Il Comune di Terrasini

In tempi in cui si parla di ridurre i costi della politica e si chiede ai cittadini di stringere la cinghia ci sono storie di sprechi che non fanno altro che alimentare sentimenti di anti politica. Il comune di Terrasini ha speso oltre 6mila euro per arredare l'ufficio del sindaco Massimo Cucinella. A dirlo sono le fatture secondo cui la nuova poltrona e la scrivania dell'ufficio del primo cittadino sono costate 1.800 euro. Sono inoltre stati spesi altri 4.116, 78 euro per una cassettiera, un mobile contenitore e una seconda poltrona. In tempi in cui si parla di ridurre i costi della politica e si chiede ai cittadini di stringere la cinghia ci sono storie di sprechi che, nel loro piccolo, non fanno altro che alimentare sentimenti di anti politica.

I mobili sono stati acquistati presso Mobiluxor Sicilia S.r.l ad Isola delle Femmine. Il conto complessivo? 5.995, 27 euro. Il consigliere Nunzio Maniaci (lista civica "Terrasini Democratica") grida allo scandalo. "Prima spendono 6mila euro per arredare un ufficio e poi vogliono aumentare del 30% la tassa della Tarsu... vergogna, vergogna, vergogna", dichiara sulla sua pagina Facebook. "Niente nuove tasse", conclude.

Il testo della determinazione che approva le spese

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrasini, spesi 6 mila euro per l'uffico del Sindaco: è polemica

PalermoToday è in caricamento