menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Termini, raggiunta l'intesa: ammortizzatori sociali per 150 lavoratori

Siglato l'accordo tra Cgil, Cisl e Uil e l'assessorato regionale al Lavoro guidato da Gianluca Miccichè. Il provvedimento interessa anche Gela, dove è in corso la riconversione della raffineria

Raggiunto l'accordo fra Cgil, Cisl e Uil e l’assessorato regionale al Lavoro guidato da Gianluca Miccichè per gli ammortizzatori sociali in deroga destinati ai lavoratori delle due aree di crisi di Termini Imerese, dove fra qualche settimana dovrebbe iniziare l'attività Blutec che ha rilevato lo stabilimento Fiat, e Gela, dove è in corso la riconversione della raffineria. Nel primo caso di tratta di 150 persone, nel secondo di 600.

L'accordo prevede anche il finanziamento degli ammortizzatori per i lavoratori già licenziati o sospesi, attraverso i residui del 2015. "Con la sigla di questo accordo - spiega il governatore Rosario Crocetta - si mostra concretamente l'atteggiamento del governo regionale nei confronti delle due aree di crisi complessa della Sicilia. Avevamo preso questo impegno con i sindacati e lo abbiamo mantenuto".

"L'intesa - spiega Giuseppe Messina, responsabile Ugl in Sicilia - è un primo risultato concreto che mette al riparo una vasta platea di lavoratori delle aree di crisi che potranno accedere al sostegno al reddito. Sappiamo che non basta perchè gli interessati mirano a riprendere quanto prima il lavoro - aggiunge - e per questo abbiamo ricevuto rassicurazioni dall'assessore Miccichè che sarà fatto quanto necessario per il riavvio dei cantieri di lavoro e delle commesse".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento