menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Frana a Castronovo - foto archivio

Frana a Castronovo - foto archivio

Strade colabrodo, da Roma ok al commissario suggerito dalla Regione: arriva Ievolella

Gianluca Ievolella, attuale Provveditore interregionale delle opere pubbliche per la Sicilia e la Calabria, è stato designato dal ministero dei Trasporti come "commissario per la riqualificazione della viabilità dell'Isola"

Da sei mesi si parla di un commissario per la viabilità minore in Sicilia, invocato da più parti per risollevare le sorti di strade troppo spesso in condizioni post belliche. Parole e nomi ipotizzati, ma nessuna designazione ufficiale. Fino a oggi. Dopo lunghe trattative, non sempre con toni distesi, tra Regione e ministero dei Trasporti è stato individuato un nome. Il dicastero guidato da Toninelli, prendendo atto del suggerimento arrivato dal presidente della Regione Nello Musumeci, "ha deciso di proporre alla presidenza del Consiglio il nome di Gianluca Ievolella, attuale Provveditore interregionale delle opere pubbliche per la Sicilia e la Calabria, quale commissario per la riqualificazione della viabilità dell'Isola, in ottemperanza al dettato del decreto Sblocca cantieri e con largo anticipo rispetto alla scadenza fissata dalla".

"Pur non facendo parte della terna di opzioni messa inizialmente sul tavolo dal ministero, l'ingegner Ievolella - si legge in una nota del Mit  -rappresenta a nostro avviso una ottima soluzione in termini di professionalità, competenza, curriculum e persino per il suo dichiarato amore per la Sicilia, aspetto che certamente ha una sua importanza. Prendiamo al tempo stesso atto della stima che Musumeci dimostra, con questa proposta, nei confronti del Provveditorato opere pubbliche, articolazione territoriale rilevante del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che gioca già oggi un ruolo di primo piano nel rilancio infrastrutturale della regione".

"Non conosco l’ingegnere Gianluca Ievolella - commenta in una nota Musumeci -. Conosco invece la storia e le funzioni del Provveditorato alle opere pubbliche, presente in Sicilia sin dagli anni Venti. Un’istituzione statale di grandi competenze. Per questo abbiamo suggerito al ministro Toninelli il capo del Provveditorato per affrontare da commissario la riqualificazione della disastrata rete viaria provinciale in Sicilia. Lo attendiamo alla prova e solo dopo esprimeremo le nostre valutazioni".

Le reazioni

"L'idea del Commissario straordinario per la gestione dei problemi della nostra viabilità provinciale è del Movimento 5 Stelle. Oggi, seppur da forza di opposizione in Sicilia abbiamo ottenuto una grande vittoria e con noi i siciliani. In sostanza abbiamo trovato la soluzione a due problemi atavici di questa terra, ovvero il disastro del sistema viario e l'incapacità di Regione ed ex Province di fare i progetti. Con la nomina del commissario, al di là del nome, diamo mandato a un'unica figura con poteri straordinari per avviare progetti e cantieri in tempi rapidi". A dichiararlo è il deputato M5S e vicepresidente dell'Ars Giancarlo Cancelleri. "Di questa nomina - spiega Cancelleri - non possiamo che ringraziare il ministro alle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli che ha accolto favorevolmente l'idea del commissario straordinario. Toninelli ha, con grande senso di responsabilità, accettato la proposta che arriva direttamente dalla Regione Siciliana sulla figura dell'ingegnere Calogero Ievolella, cui va il nostro augurio di buon lavoro per un compito di grande responsabilità, ovvero risolvere i mille problemi della viabilità secondaria nella nostra regione" 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento