menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sala delle Lapidi

Sala delle Lapidi

Rivoluzione digitale, arrivano i tablet per i consiglieri comunali

Stop alla carta: ecco il nuovo sistema informatico che consentirà ai 50 inquilini di Sala delle Lapidi di apprendere in tempo reale le proposte di delibera. Un progetto da 100 mila euro

Stop alla carta, pronto un nuovo sistema informatico che consentirà ai 50 inquilini di Sala delle Lapidi di apprendere in tempo reale proposte di delibera, ordinanze sindacali e tutti gli atti approvati o prodotti dagli uffici comunali. Fra dieci giorni, dopo aver sostenuto un breve corso di formazione, ogni consigliere comunale avrà un tablet che - in tempo reale - gli permetterà di essere informato sull'universo-Comune. 

Una svolta innovativa resa possibile da un software elaborato dalla Sispi, la società partecipata che gestisce le piattaforme informatiche di Palazzo delle Aquile. I tablet - su cui "girerà" il software - resteranno in uso ai consiglieri fino al termine del mandato, poi verranno resettati e consegnati ai nuovi eletti.

L'acquisto dei tablet e la progettazione del programma da parte di Sispi è costata 100mila euro. Spesa effettuata con fondi dell'ufficio di presidenza del Consiglio, inseriti nel bilancio 2014. Anno a cui risale il progetto commissionato per archiviare progressivamente l'uso della carta. "Una svolta obbligata - dice il presidente del Consiglio, Totò Orlando - che garantisce trasparenza, accorcia i tempi e consente ai consiglieri di essere informati su tutti gli atti del Comune". 

Il progetto-pilota è riservato esclusivamente agli inquilini di Sala delle Lapidi: "Mi auguro - afferma Orlando - che possa essere esteso a tutti i rami dell'amministrazione. Siamo di fronte ad una rivoluzione digitale, che eviterà ad intere pile di carta di fare la spola da un ufficio all'altro. Un messaggio sullo smartphone avviserà i consiglieri quando verrà inserito nel sistema un nuovo documento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento