menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Musumeci: "Proiettiamo nel mondo il brand Sicilia, vincente nonostante la pandemia"

A Palazzo d'Orleans la presentazione della terza edizione degli Stati generali dell'export che si terranno a Marsala dal 24 al 26 settembre. Il governatore: "Il Sud Italia non intende arrendersi neppure nel momento più difficile della propria storia economica e sociale dal dopoguerra a oggi"

Il rilancio dell'Italia e della Sicilia attraverso l'export, il ruolo di Marsala ma anche la necessità di risolvere i conflitti nel Mediterraneo. Sono alcuni dei temi affrontati dal presidente della Regione, Nello Musumeci, in apertura della conferenza stampa nazionale, ospitata a Palazzo Orleans, per presentare la terza edizione degli Stati generali dell'export che si terranno a Marsala dal 24 al 26 settembre. L'evento è organizzato dal Forum Italiano dell'Export, presieduto da Lorenzo Zurino.

Musumeci guarda al Recovery plan: "A Draghi chieste tre cose, non mille"

"La terza edizione degli Stati Generali dell'export - ha detto Musumeci - consente di cogliere una grande opportunità: quella di proiettare nel mondo un'immagine del Sud Italia che non intende arrendersi neppure nel momento più difficile della propria storia economica e sociale dal dopoguerra ad oggi. L'Isola nel mercato internazionale si distingue in diversi settori: turismo, beni culturali e prodotti alimentari. Il brand Sicilia continua a conquistare spazi di mercato, è una delle carte vincenti della nostra economia. Marsala è la città simbolo dell'esportazione dei prodotti di qualità della Sicilia. La scelta compiuta con il presidente Zurino è di buon auspicio per rinnovare l'impegno dell'Isola ad andare avanti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente Musumeci si è poi rivolto al ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, che ha partecipato in videoconferenza: "Le chiedo di occuparsi personalmente della soluzione definitiva dei conflitti che i nostri pescatori sono costretti a subire con le motovedette libiche e tunisine nel Mediterraneo. I nostri pescherecci vanno lì per portare a casa un pezzo di pane. E in 70 anni ci sono state centinaia di vittime in questo assurdo conflitto con i nostri paesi amici del Nord Africa".

All’incontro hanno partecipato anche il sottosegretario alle Infrastrutture e alla Mobilità Sostenibili, Giancarlo Cancelleri, il direttore generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Marcello Minenna, il presidente dell’Autorità Portuale della Sicilia Occidentale, Pasqualino Monti, il presidente dell’Irfis, Giacomo Gargano, l’amministratore delegato di Dolce & Gabbana, Alfonso Dolce e il sindaco di Marsala, Massimo Vincenzo Grillo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento