menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una recente protesta dei lavoratori precari

Una recente protesta dei lavoratori precari

Esultano 24 mila precari siciliani: c'è l'ok per la stabilizzazione

Con questa norma su 380 comuni siciliani il 70% potrà stabilizzare i lavoratori. La soddisfazione di Crocetta: "Grazie all'emendamento va in archivio il problema storico dei precari, senza gravare sul bilancio della Regione"

Anche il Senato ha detto sì. Per i precari siciliani adesso la stabilizzazione è più vicina. L’emendamento è ormai pronto. Su 380 comuni siciliani (che dispongono dei fondi) il 70% adesso potrà stabilizzare i lavoratori. Un esercito di 24 mila precari, di cui solo una parte (appena 1.300) è under 40. Il testo è stato approvato dalla Commissione Bilancio di Palazzo Madama e ha ricevuto il via libera da governo e Parlamento. Con questa norma il personale precario del restante 30% sarà inserito invece in un bacino unico in modo da avviare anche per loro la stabilizzazione.

"Grazie all'emendamento concordato tra governo regionale siciliano e governo nazionale sarà possibile in Sicilia, procedere all'avvio del processo di stabilizzazione dei precari - ha annunciato il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta -. Un sentito ringraziamento a quanti si sono adoperati in questa vicenda, oltre al ministro D'Alia, al sottosegretario Simona Vicari, al ministro Alfano, l'onorevole Finocchiaro, al presidente Schifani, al presidente della commissione Azzolini che ha dato parere favorevole e alla commissione tutta. Grazie a questo emendamento - conclude Crocetta - la Sicilia potrà risolvere il problema storico dei precari, senza gravare con spese aggiuntive, sul bilancio della Regione e dello Stato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento