Controlli, pulizia e lidi: "Così si contrasta il degrado della spiaggia di Vergine Maria"

A dirlo è consigliere della Settima circoscrizione, Salvo D'Asta (Sicilia Futura): "Non è vero che l'amministrazione non presta attenzione alle borgate marinare"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Controlli periodici delle forze dell'ordine per tutto il periodo estivo, pulizia e diserbo della spiaggia, ripristino del ponte adiacente alla Tonnara Bordonaro, realizzazione di lidi balneari, installazione dei parchimetri in strada per regolamentare la sosta delle auto". Secondo il consigliere della Settima circoscrizione, Salvo D'Asta (Sicilia Futura), si contrasta così il degrado della spiaggia di Vergine Maria. 

Ieri è stata sequestrata la pedana in legno della Tonnara Bordonaro che porta all'arenile. E contemporanemante è arrivato l'attacco politico del consigliere comunale Igor Gelarda (M5S), secondo cui "le borgate marinare soffrono dell’assoluta mancanza di attenzione per 9 mesi all’anno". 

Replica D'Asta: "Non è vero che il Comune non presta attenzione alle borgate marinare. Lo scorso 8 marzo, a seguito di un incontro con il dirigente del settore Ambiente, Francesco Fiorino, in sinergia con il presidente Fiore, ho presentato le mie proposte all'amministrazione comunale, ricevendo la massima attenzione. Lo conferma il pacchetto di interventi per Sferracavallo approvato dalla Giunta e il tour del sindaco programmato proprio nelle borgate marinare". 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento