Politica Partanna-Mondello

Al mare contro la manovra anti-crisi Manifestazione Cgil e Udu a Mondello

Giovani del sindacato hanno distribuito volantini in spiaggia per informare i bagnanti e invitarli a partecipare allo sciopero generale del 6 settembre. Lanciata una proposta alternativa

Andrea Gattuso in spiaggia sensibilizza i bagnanti contro la manovra anti-crisi

Prima giornata di sensibilizzazione organizzata dalla Cgil Sicilia per lanciare la manifestazione generale del prossimo 6 settembre. A Mondello i giovani del sindacato, in disaccordo con la manovra anti-crisi del governo, distribuiscono volantini per informare la gente e invitarli a partecipare ai prossimi appuntamenti della mobilitazione nazionale.

“Questa è una manovra recessiva ed iniqua che fa pagare i costi della crisi ai più deboli: giovani, precari, disoccupati e studenti - dice Andrea Gattuso, del Dipartimento politiche giovanili della Cgil Sicilia – ma noi non staremo a guardare. Promuoviamo lo sciopero a fianco dei ragazzi dell'UdU - Unione degli Universitari, per chiedere a gran voce che la crisi la paghino coloro che hanno grandi patrimoni e gli evasori fiscali. Con il gettito recuperato da queste categorie e dalle riduzioni dei costi della politica si potrebbe creare un fondo per creare posti di lavoro, per garantire un futuro alle giovani generazioni”.

Sul sito della Cgil compare la controproposta alla manovra governativa, con una possibile ricetta per scacciare la crisi senza toccare le tasche delle fasce più deboli: imposta straordinaria sui grandi immobili, imposta ordinaria sulle grandi ricchezze, armonizzazione a livello europeo della tassazione sulle rendite finanziarie, riduzione dei costi della politica e aumentare la tassa di successione. "Le maggiori risorse derivanti da questa misura (circa 1 miliardo di euro ogni anno) possono essere destinate - si legge nella nota - ad un incentivo diretto di natura straordinaria per l'inserimento dei giovani nel mercato del lavoro".

I palermitani sulla spiaggia di Mondello si godono una delle ultime giornate estive di mare, ascoltando però con attenzione i messaggi diffusi con il megafono. “E' un modo originale per coinvolgere i cittadini e in particolar modo i giovani – dichiara Dario Petrantoni, membro dell'esecutivo dell'UdU Palermo - Si registra un sentimento di disillusione e di anti-politica fra la gente e fra i giovani, stanchi di una politica incapace di rispondere alle esigenze della popolazione, specie dei più giovani. Gli studenti palermitani hanno bisogno di maggiori certezze sul proprio futuro”. Con oggi si lancia la manifestazione nazionale del 6 settembre che si svolgerà in 100 piazze italiane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al mare contro la manovra anti-crisi Manifestazione Cgil e Udu a Mondello

PalermoToday è in caricamento