rotate-mobile
Politica

Concessioni balneari, la Lega chiede un intervento alla Regione: "Sosteniamo gli imprenditori"

Una mozione è stata presentata all'Ars con la richiesta di confrontarsi sul tema: "Nel settore va garantita la concorrenza come prevedono le nuove norme, ma va anche tutelato chi ha fatto investimenti ed è stato penalizzato da due anni di pandemia"

Dopo l'approvazione delle nuove norme sulle concessioni demaniali, i deputati regionali della Lega chiedono con una mozione un intervento mirato per "garantire gli imprenditori balneari, già esposti" a serie difficoltà. Il documento è stato depositato ieri ed è stato firmato da Antonio Catalfamo, Marianna Caronia, Orazio Ragusa, Carmelo Pullara, Vincenzo Figuccia, Giovanni Cafeo e Luca Sammartino, con la richiesta al governo regionale di creare un tavolo di confronto sul tema.

L'emendamento approvato dal Consiglio dei ministri in questi giorni prevede - anche per uniformarsi alle normative europee - una maggiore concorrenza e nuove modalità di affidamento delle concessioni già a partire dal primo gennaio 2024. 

Dopo 110 anni, bando pure per la spiaggia di Mondello

"L'emendamento del governo Draghi pone seri interrogativi sul futuro delle concessioni demaniali in essere - dice Catalfamo, capogruppo della Lega all'Ars - quali garanzie stiamo dando agli imprenditori balneari che hanno già fatto tanti investimenti per sopravvivere alle restrizioni legate al Covid? Li esponiamo nuovamente a una nuova cesura? Su quali basi e con quali premesse?". 

Ecco perché "è fondamentale a questo punto confrontarsi con tutte le parti coinvolte per garantire la corretta concorrenza nel settore, ma senza danneggiare chi si è esposto economicamente per far sopravvivere queste attività duramente colpite negli ultimi due anni", afferma il deputato regionale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concessioni balneari, la Lega chiede un intervento alla Regione: "Sosteniamo gli imprenditori"

PalermoToday è in caricamento