Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Pierobon verso l'addio, il M5S: "Sui rifiuti 3 anni di nulla e ora cambia pure l’assessore"

I deputati Stefania Campo, Giampiero Trizzino e Stefano Zito bocciano le scelte del governo Musumeci: "Gli insuccessi non si contano: si va dalla mancata riforma del settore, all’aborto del piano rifiuti, alla mancata realizzazione dei centri di compostaggio"

"Niente riforma e niente piano dei rifiuti, in poche parole un totale disastro, e ora col cambio dell’assessore Pierobon si rischia pure di ricominciare daccapo. Come dire piove, anzi diluvia sul bagnato”. A commentare così la prossima uscita di scena dalla Giunta Musumeci dell'assessore all'Energia sono i deputati M5S all’Ars, Stefania Campo, Giampiero Trizzino e Stefano Zito, componenti della commissione Ambiente. 

Dopo le polemiche delle scorse settimane sull'assenza di donne in Giunta, infatti, il Governatore ha chiesto all'Udc di fornire un nome femminile in sostituzione dell'assessore, altrimenti l'iniziativa passerà direttamente da Palazzo d'Orleans. “Gli insuccessi del duo Pierobon-Musumeci – affermano i tre parlamentari - non si contano: si va dalla mancata riforma del settore, all’aborto del piano rifiuti, alla mancata realizzazione dei centri di compostaggio, e solo per fare qualche esempio”.

“Musumeci, con la folle idea di annullare gli ambiti di prossimità -  aggiunge Stefania Campo - e di puntare sulla riconfigurazione delle ex province per la gestione dei rifiuti, ha legato le mani a Pierobon, che comunque si è adagiato, ha scelto la strada dell'immobilismo e della rassegnazione, contribuendo al disastro del settore. Come dire. prima Musumeci ha azzoppato il suo assessore e ora lo gli ha spezzato pure l’altra gamba”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pierobon verso l'addio, il M5S: "Sui rifiuti 3 anni di nulla e ora cambia pure l’assessore"

PalermoToday è in caricamento