Politica Tommaso Natale / Via Sferracavallo

Stop all'isola pedonale di Sferracavallo: Forza Italia favorevole, ira di Sinistra Comune

La revoca della delibera, firmata dall'assessore alla Mobilità Riolo, scatena polemiche. I consiglieri di Sc: "Scelta sbagliata, sperimentazione troppo breve". Su posizioni opposte l'azzurro Giulio Tantillo: "Un flop la pedonalizzazione, provvedimento giusto"

Auto nella piazza di Sferracavallo

Stop alla pedonalizzazione di Sferracavallo. La revoca della delibera, firmata dall'assessore alla Mobilità Iolanda Riolo, suscita già le prime polemiche. Ad intervenire sono i consiglieri di Sinistra Comune. "Riteniamo che sia una scelta sbagliata - commentano Giusto Catania, Barbara Evola, Katia Orlando e Marcello Susinno -. L'assessore Riolo revoca un provvedimento importante per la riqualificazione della borgata e per la vivibilità delle zone balneari della città in genere. La sperimentazione è stata troppo breve per esprimere un giudizio definitivo sulla sua riuscita".

"Non è accettabile che in così poco tempo si ponga fine ad una esperienza che rientra nella pianificazione della città per via delle proteste e dei boicotaggi di qualche commerciante della zona. Il provvedimento dell'ultimo fine settimana, inoltre, ha funzionato bene ed è stato apprezzato dalla polizia municipale, oltre che da residenti e visitatori" dicono i consigglieri di Sinistra Comune, che sollevano anche una questione politica: "L'amministrazione - concludono - non può fare marcia indietro su temi cruciali come le pedonalizzazioni: se così fosse stato per il centro storico oggi avremmo ancora le macchine in circolazione in via Maqueda e in via Vittorio Emanuele; inoltre non sarebbe stato pedonalizzato neanche un metro quadrato".

La retromarcia sulla pedonalizzazione di Sferracavallo diventa quindi un caso politico, con la maggioranza che contesta la Giunta e le opposizioni che attaccano a testa bassa posizioni che definiscono "ideologiche". Così Mimmo Russo, consigliere di Fratelli d'Italia, che afferma: "Una pedonalizzazione non è un gioco, ma una cosa seria. Prima di chiudere definitivamente una strada al traffico bisogna creare parcheggi e servizi. In questa vicenda c'è in ballo la sorte di una borgata e di chi vi lavora. Invitiamo il sindaco a non convocare più riunioni estemporanee con i consiglieri di circoscrizione, dando disponibilità senza aver prima studiato la situazione". Russo si dice "pronto allo scontro se si dovesse continuare a non coinvolgere il Consiglio comunale e le commissioni competenti". E aggiunge: "Le ordinanze si fanno soltanto dopo. Noi non siamo contrari alle pedonalizzazioni, ma vanno fatte con criterio. Senza inseguire posizioni ideologiche. Ai cittadini si devono dare i servizi: ci deve insomma essere una visione, che mi sembra il sindaco oggi abbia smarrito andando dietro ai Catania di turno".

Sulla stessa scia Forza Italia, che parla attraverso il capogruppo Giulio Tantillo: "Condividiamo perfettamente la revoca disposta dall'assessore Riolo, in quanto la pedonalizzazione a Sferracavallo è stata un vero e proprio flop. E non importa se la sperimentazione è durata solo pochi giorni. Non è possibile fare delle pedonalizzazioni a discapito dei cittadini: servizi come i parcheggi sono indispensabili". Tantillo, in risposta a Sinistra Comune, riferisce anche che "l'assessore Riolo ha fatto un passaggio anche in commissione Urbanistica, competente per materia, che all'unanimità ha accolto il provvedimento di revoca".

L'assessore alla Mobilità Iolanda Riolo prova a spegnere le polemiche. "Tanto i provvedimenti istitutivi delle zone pedonali quanto il provvedimento di revoca sono stati il frutto di un percorso coordinato con la Circoscrizione. Resta immutata la volontà dell'amministrazione comunale di procedere ad istituire aree pedonali nelle borgate marinare e in altre zone esterne al centro storico della città, perché queste aree rappresentano un importante elemento per la vivibilità e la fruibilità di spazi pubblici per i Palermitani e i turisti. Una volta che si sarà tenuta la richiamata riunione congiunta - conclude Riolo - l'amministrazione comunale determinerà modalità e tempi per reintrodurre, in collaborazione col comando della polizia municipale, aree chiuse al traffico a Sferracavallo come in altre zone della Circoscrizione".

Ma il comitato cittadino "Il mare di Sferracavallo" e dall’associazione "Ciavolando" rilanciano il caso con una lettera indirizzata proprio all'assessore Riolo: "La sua decisione nasce dal fatto che ritiene che il provvedimento sia stato un flop, ma le possiamo assicurare che non è così. Lo scorso weekend ha funzionato benissimo, in borgata non si erano mai viste quattro pattuglie di vigili, e di sera, che gestivano le due aree pedonali. Lavoriamo da anni per trovare la giusta soluzione, per restituire un po’ di decoro e legalità a un territorio massacrato dall’inciviltà e dal caos. Ci auguriamo che lei possa capire quanto sia importante per il territorio dare un segnale di speranza, seppur piccolo, come la chiusura di due piazze in un territorio che sta sprofondando sempre più nella illegalità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop all'isola pedonale di Sferracavallo: Forza Italia favorevole, ira di Sinistra Comune

PalermoToday è in caricamento