Politica Zen

Il ministro Azzolina difende la scuola Falcone: "Più viene attaccata e più saremo presenti"

Dopo l'ennesima incursione dei vandali all'istituto dello Zen, interviene la titolare del Miur: "Aiutiamo a ripartire attraverso un apposito fondo istituito dal ministero"

"Ancora un attacco alla scuola e dunque allo Stato. Ancora una ferita su un territorio difficile dove solo l’educazione può strappare i giovani dalle mani del malaffare e dare loro un futuro dignitoso". Appreso dell'ennesimo raid alla scuola Falcone dello Zen, il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina interviene esprimendo solidarietà alla comunità scolastica.

Azzolina spiega: "Alla scuola Giovanni Falcone nel quartiere Zen a Palermo c’è stato un nuovo raid vandalico. Banchi e cattedre rovesciati, vetri infranti, infissi rotti, escrementi sui giochi. La volta scorsa erano stati rubati i motori dell'acqua e il plesso era stato allagato. Siamo come sempre al fianco di questa e di tutte le scuole che subiscono attacchi - aggiunge -. Aiutiamo questi istituti a ripartire attraverso un apposito fondo istituito dal ministero. Abbiamo visto nel tempo che più una scuola è riferimento della sua comunità, più aiuta i deboli e combatte l’illegalità, più viene attaccata. E allora più viene attaccata e più noi saremo presenti!".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ministro Azzolina difende la scuola Falcone: "Più viene attaccata e più saremo presenti"

PalermoToday è in caricamento