rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Politica

Scuola, Lagalla incontra il neo ministro Bianchi: "Sicurezza e continuità didattica le priorità"

L'assessore regionale ha partecipato al primo vertice in videoconferenza tra il nuovo titolare dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, e i rappresentanti delle realtà locali. Tra i temi trattati anche l'edilizia scolastica e l’inclusione dei soggetti con maggiore fragilità

Attività didattiche in presenza in piena sicurezza, maggiori investimenti in edilizia scolastica, iniziative per promuovere l’inclusione dei soggetti con maggiore fragilità. Sono tra i principali argomenti affrontati oggi, durante il primo incontro, in videoconferenza, tra il nuovo ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, e gli assessori all’Istruzione delle regioni italiane. Per la Sicilia ha partecipato l’assessore Roberto Lagalla che, con gli altri colleghi, ha apprezzato "la tempestività con cui il ministro ha voluto rivolgersi alle autonomie territoriali".

Sul tema della sicurezza sanitaria nelle scuole, l’esponente del governo Musumeci ha illustrato i risultati dell’ampio monitoraggio anti Covid condotto sulla popolazione scolastica, ma anche il modello di vigilanza sanitaria disposto all'interno degli istituti scolastici, nonché l’avvio del piano vaccinale rivolto agli operatori della scuola. 
 
"Con il nuovo ministro si è creato un immediato clima di collaborazione – sottolinea Lagalla – Bianchi ha posto attenzione al lavoro svolto sui territori, nella condivisa ottica di assicurare sicurezza e continuità alle attività didattiche".

"Servono il massimo coordinamento e una collaborazione costante”, ha sottolineato il ministro, preannunciando che gli incontri con le Regioni avverranno periodicamente per condividere il piano di lavoro sulla scuola - La sicurezza di studenti e del personale deve essere una priorità per tutti: dobbiamo lavorare insieme in questa direzione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, Lagalla incontra il neo ministro Bianchi: "Sicurezza e continuità didattica le priorità"

PalermoToday è in caricamento