Deputato della Lega attacca Mattarella, Faraone risponde: "Mi fai schifo tu"

Ad insultare il presidente della Repubblica durante l'Assemblea federale Lega dei Giovani a Pontida è stato Vito Comencini. Il senatore palermitano del Pd su Facebook: "Reazione rabbiosa di un cretino fortunatamente cacciato all’opposizione"

"Questo presidente della Repubblica mi fa schifo! E' un presidente che se ne frega del 34 per cento degli italiani", a parlare così di Sergio Mattarella,  durante l'Assemblea federale Lega dei Giovani a Pontida, è il deputato della Lega Vito Comencini. Il video del suo intervento ha fatto il giro del web. "A me fai schifo tu. Primo perché insulti un grande galantuomo come Sergio Mattarella, secondo perché dimostri di sconoscere la Costituzione e le nostre regole democratiche. Reazione rabbiosa di un cretino fortunatamente cacciato all’opposizione”, risponde il senatore palermitano del Pd, Davide Faraone che pubblica su Facebook il video della discordia. 

Guarda il video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In questa legislatura - continua Faraone - si eleggerà il Presidente della Repubblica, scadranno i sette anni di Sergio Mattarella. Consentitemi di sperare con tutto il cuore, che a quella data, persone come Vito Comencini siano minoranza in Parlamento. Pensate se uno che ha quei parametri di ciò che è bello e ciò che è schifoso possa determinare la più alta carica dello Stato. E non posso nemmeno sperare nell’isolamento di questo scienziato dentro la Lega Nord, purtroppo sono tutti così, nessuno lo ha smentito, nessuno ne ha preso le distanze. E ciò che preoccupa è che anche la cucciolata dei leghisti che verranno, i giovani, non sono meglio dei papà. Almeno a giudicare dall’ovazione ricevuta dallo stesso Comencini quando ha gridato: "Mattarella mi fa schifo”. La formazione per i giovani in politica è essenziale, ritornare alle scuole politiche fondamentale. Nel caso di quei giovani leghisti - conclude- , oltre alla scuola, tante, ma tante, ma tante ripetizioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • E' subito folla alla Vucciria, Taverna Azzurra quasi come in periodo "pre-Covid"

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento