Assistenti igienico-personali, Evola e Orlando: "Solidarietà ai lavoratori in sciopero"

Le consigliere di Sinistra Comune chiedono "una normativa che regolamenti ex novo il reclutamento e la gestione del personale che assiste gli studenti disabili"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Solidarietà agli assistenti igienico-personali degli studenti disabili delle scuole superiori di II grado, che vedono in bilico il loro diritto alla continuità lavorativa e al riconoscimento delle professionalià necessarie a svolgere un compito tanto delicato". Lo dicono le consigliere di Sinistra Comune Barbara Evola e Katia Orlando al termine di un incontro con la sigla sindacale Slai Cobas.

"Esprimiamo con forza vicinanza ai lavoratori in piazza per lo sciopero generale, in protesta per i drastici tagli programmati dal governo nazionale e regionale che penalizzano non solo gli operatori ma soprattutto gli studenti destinatari del servizio di assistenza con disabilità gravi e gravissime. E' indispensabile intervenire per modificare il sistema di reclutamento e la sua gestione - concludono Barbara Evola  e Katia Orlando - che non possono essere legati ancora alle cooperative. Bisogna mettere a punto in tempi brevi una normativa che regolamenti e rinnovi l'organizzazione del personale specializzato, a tutela della categoria e al tempo stesso dei soggetti che ricevono un  servizio di fondamentale importanza per garantire il loro diritto allo studio".

Torna su
PalermoToday è in caricamento