Comune, Scavone: "Miceli rende incompatibile convergenza, Palermo non merita inciuci"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il Segretario provinciale del Pd persevera in dichiarazioni contro l'esperienza amministrativa e la persona del Sindaco di Palermo, con toni che hanno da tempo superato i limiti della normale dialettica politica. La nostra città sta vivendo una stagione di sempre più evidente cambiamento culturale, politico e amministrativo, a cui quella parte politica ha scelto di non contribuire, ma ha anzi scelto di fare una sterile opposizione. E' un comportamento incompatibile con ipotesi di convergenza: Palermo non può essere mortificata da comportamenti contraddittori che rischiano di mascherare logiche da inciucio o di spartizione". Lo ha dichiarato il capogruppo del Movimento 139 al Comune, Aurelio Scavone.
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento