Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Formazione, Maira: "Fare chiarezza sulla parentopoli"

Il segretario regionale del Cantiere popolare: "Mi auguro che oltre all'ispezione della Commissione europea, anche la magistratura contabile faccia luce su questo cono d'ombra siciliano"

"Non si può avere un atteggiamento corrivo rispetto agli scandali e all'affarismo di cui è rigonfio il settore della formazione professionale soprattutto per una gestione poco chiara di diversi enti in Sicilia. Già nei mesi scorsi, e dentro l'aula parlamentare, noi del Cantiere popolare avevamo segnalato l'urgenza e l'obbligo di una riforma dell'intero settore. Non possiamo permettere che migliaia di lavoratori non hanno la garanzia dello stipendio, e da quasi un anno si trovano nel limbo, mentre si continuano a perpetrare casi di familismo, quasi una vera e propria

parentopoli nella gestione e nelle assunzioni della Formazione professionale. Mi auguro che oltre all'ispezione della
Commissione europea, anche la magistratura contabile faccia luce su questo cono d'ombra siciliano dove si rileva malaffare, scarsa produttività e una spesa immane di fondi dell'Unione senza un effettivo ritorno in merito alla efficacia dei corsi nell'accesso alle professioni". Lo afferma Rudy Maira, segretario regionale del Cantiere popolare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formazione, Maira: "Fare chiarezza sulla parentopoli"

PalermoToday è in caricamento