Slittano gli stipendi per gli ex Pip, Tarantino (Asud): “Crocetta vada a casa”

Le spettanze, che da convenzione devono essere versate entro il 15 di ogni mese, anche questa volta ritarderanno. Il segretario regionale del sindacato: "Il Governatore non è in grado di fare una finanziaria"

Giovanni Tarantino

Circa 2.600 ex Pip sono rimasti senza lo stipendio di febbraio. Mancano all’appello tra i 100 e i 150 mila euro che la Regione, in attesa del bilancio, aveva utilizzato per pagare l’Irap, avendo utilizzato il metodo dei “dodicesimi”. Le spettanze che da convenzione devono essere versate entro il 15 di ogni mese, anche questa volta ritarderanno.

“La Regione continua a scherzare con la vita e con le difficoltà dei più deboli soltanto per logiche politiche e di accordi di partitocrazia. Crocetta vada a casa se non è in grado di fare una finanziaria”, dichiara Giovanni Tarantino, segretario regionale del sindacato Asud. “Adesso per pagare gli stipendi di febbraio - continua Tarantino - sarà utilizzato il capitolo relativo ai dodicesimi di marzo e così anche il mese prossimo i pagamenti slitteranno”.

Intanto stamattina due rappresentanze dei lavoratori ex Pip hanno protestato con blocchi stradali in piazza Indipendenza e davanti all’assessorato regionale al Lavoro, in via Praga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento