Politica

Elezioni europee, Pd primo partito: dentro Chinnici, Soru e Giuffrida

Nel collegio "Italia insulare", che comprende Sicilia e Sardegna, il centrosinistra arriva a quota 34,89 per cento, piazzandosi davanti al M5S (27,35) e Forza Italia (20,05). Hanno votato 2.438.527 fra gli aventi diritto (il 42,66 per cento)

Il Partito Democratico "mattatore" in Sicilia. Dai quasi due milioni e mezzo di votanti nel collegio "V circoscrizione: Italia insulare" il Pd ha raccolto un risultato che ha dello "storico" arrivando a quota 34,89 per cento (791.837 voti), piazzandosi davanti al Movimento 5 Stelle con il suo 27,35 per cento (620.755 voti). In calo Forza Italia (20,05 per cento - 455.075 voti). Dentro anche Nuovo Centro Destra-Udc con il 7,51 per cento (179.603) e L'altra Europa con Tsipras che nel V collegio raccoglie il 3,70 per cento (84.125 voti) ma che, a livello nazionale, arriva alla soglia del 4 per cento (con 1.101.799 voti). Questi i risultati riportati sul sito del Ministero degli Interni con tutte le sezioni pervenute, dato aggiornato alle 8.24 del 26 maggio.

LEGGI ANCHE: TUTTE LE PREFERENZE

Si discostano di poco i dati nella provincia di Palermo, dove il Pd raccoglie il 32,52 per cento (136.237 voti), mentre il movimento di Beppe Grillo arriva al 26,88 per cento (112.580). Sul gradino più basso del podio resta Forza Italia con il 22,06 per cento (92.408). Seguono a ruota il Ncd-Udc (8,04 percento) e L'altra Europa con Tsipras (con il 4,85 per cento). Nella provincia di Palermo sono 454.187 i votanti, su una base di 1.064.521 aventi diritto al voto. Dato aggiornato alle ore 7 di lunedì 26 maggio.

LEGGI ANCHE: GLI ELETTI

Restando in quota Pd, per il collegio "V circoscrizione", i seggi dovrebbero andare alla capolista Caterina Chinnici, all'ex presidente della Sardegna Renato Soru e alla giornalista Michela Giuffrida. Fuori invece l'assessore regionale al Turismo Michela Stancheris e il professore Giovanni Fiandaca, oltre al sindaco di Agrigento Marco Zambuto. Spostandosi sul versante del centrodestra, il più votato di Forza Italia è il deputato regionale Salvo Pogliese, mentre per Ncd-Udc il seggio andrebbe all'eurodeputato uscente Giovanni La Via.

Con i numeri sanciti delle urne Leoluca Orlando parla di "un grande segnale di volontà di cambiamento e una grande apertura di credito al Pd. Come per le primarie – sottolineano il Sindaco, Giambrone e Belisario - i non iscritti hanno con forza votato Pd per chiederne un profondo rinnovamento e indicare un percorso di rilancio del Paese. Il Movimento 139 si è collocato su questo percorso scegliendo il Partito Democratico come riferimento per costruire un campo largo, una grande alleanza riformatrice, rifiutando con intransigenza logiche di correnti. E' una grande occasione per il rinnovamento della politica e per la crescita del Paese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni europee, Pd primo partito: dentro Chinnici, Soru e Giuffrida

PalermoToday è in caricamento