Rimpasto di Giunta, Orlando convoca i partiti: Giambrone nuovo vicesindaco?

Nel calendario stilato da Orlando incontri con Sinistra Comune, Sicilia Futura e Pd. Non ancora fissate le audizioni dei gruppi espressione del primo cittadino, che potrebbero avere qualche posto di sottogoverno nei Cda delle Partecipate. Almeno quattro i nuovi assessori

Fabio Giambrone con il sindaco Orlando

Giovedì toccherà a Sinistra Comune, sabato sarà il turno di Sicilia Futura, lunedì l'incontro con il Pd. Il sindaco Leoluca Orlando convoca i partiti in vista del rimpasto di Giunta, che dovrebbe avvenire entro la fine del mese. Le trattative entrano nel vivo, con i desiderata dei partiti sulle deleghe e l'indicazione dei nomi. 

Al sindaco spetterà l'ultima parola, come sempre. Per rilanciare l'azione amministrativa, tuttavia, sarà necessario non scontentare nessuno. Liste civiche incluse, che al momento non sono state inserite nel calendario delle convocazioni, ma che reclamano spazio. "Bene ha fatto il sindaco a convocare i partiti che hanno contribuito alla vittoria elettorale dell'11 giugno 2017 - afferma a tal proposito il capogruppo di Mov139 Sandro Terrani - fermo restando che le liste civiche del primo cittadino debbano avere un ruolo importante nella programmazione e nel futuro della città. Piena fiducia a Orlando, che sicuramente saprà fare sintesi rispetto alle proposte dei partiti".

In ballo c'è anche la tenuta della maggioranza a Sala delle Lapidi, che continua a perdere "pezzi". L'ultimo - in ordine di tempo - quello del consigliere Fabrizio Ferrara, eletto con Mov139 e che da pochi giorni ha formalizzato il suo passaggio a Forza Italia. Attorno al nuovo assetto degli assessorati verrà ridisegnato anche l'apparato burocratico. Orlando cercherà di chiudere il cerchio sull'accorpamento e lo smembramento delle deleghe, proposto a fine anno, che porterà alla riorganizzazione degli uffici. I partiti si pronunceranno sulle modifiche e su quali deleghe vorrebbero avere, designando al contempo i nomi dei probabili assessori.

Le new entry dovrebbero essere almeno quattro, tre in capo ai partiti e una in rappresentenza delle liste civiche espressione del sindaco. Sul numero degli assessori da cambiare però Orlando non ha ancora deciso. Gli uscenti dovrebbero essere Andrea Cusumano, Iolanda Riolo e Gaspare Nicotri. In bilico anche Giovanna Marano ed Emilio Arcuri. Sicilia Futura ha da tempo indicato Leopoldo Piampiano, ex consigliere di centrodestra ai tempi di Cammarata. In quota Sinistra Comune potrebbe entrare in Giunta uno tra Giusto Catania e Barbara Evola (per entrambi sarebbe un ritorno); mentre nel Pd sarebbe possibile ma non scontato l'ingresso di Dario Chinnici, attuale capogruppo in Consiglio.

La quarta "casella" dovrebbe essere occupata da Fabio Giambrone, braccio destro di Orlando, che dovrebbe anche essere nominato vicesindaco. Questo dicono i rumors che circolano a Palazzo delle Aquile. Giambrone, alla fine dovrebbe, essere l'assessore di riferimento delle liste civiche, che lui stesso ha "creato" e seguito in occasione delle elezioni. Nel corso dell'ultimo incontro con i consiglieri di maggioranza, di fronte al pressing dei componenti dei "gruppi civici" (ancora oggi non convocati), il sindaco ha risposto che chi viene dopo avrà maggiore considerazione. Perché, è il ragionamento sotteso, potrà dire la sua dopo che i partiti avranno scoperto le loro carte. E se ai consiglieri delle liste civiche il sindaco dovesse imporre Giambrone come assessore di riferimento, potrebbero "consolarsi" con qualche posto di sottogoverno nei Cda delle ex municipalizzate. Della serie, nessuno rimanga scontento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento