Cambiano gli assessori, il 2 marzo la nuova Giunta: intanto si dimette Cusumano

Il responsabile della Cultura ha lasciato l'interim al sindaco Orlando, che stringe i tempi per il rimpasto. Toto-assessori: in uscita Riolo, Nicotri e Arcuri; in bilico Gentile. Marano unica donna? Tra le new entry sicuro di un posto Giambrone. Sicilia Futura e Sinistra Comune puntano su Piampiano e Catania, rebus Pd

Leoluca Orlando

Conto alla rovescia in vista del rimpasto di Giunta. La nuova squadra di assessori verrà presentata ufficialmente sabato 2 marzo, dopo l'ultimo incontro con i partiti e i capigruppo. Il dado ormai è tratto, anche perché durante la Giunta di oggi l'assessore alla Cultura Andrea Cusumano ha formalizzato le proprie dimissioni. Il sindaco Orlando ha preso l’interim alla Cultura in attesa di affidare l'incarico ad un fedelissimo. 

Questo dicono i rumors di Palazzo delle Aquile sul toto-assessori. A lasciare la Giunta dovrebbero essere Iolanda Riolo, Gaspare Nicotri ed Emilio Arcuri. In uscita ci sarebbe anche Antonino Gentile, responsabile del Bilancio. Verso la riconferma Giovanna Marano, che potrebbe rappresentare l'unica "quota rosa", Giuseppe Mattina e Sergio Marino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le new entry, sicuro di un posto Fabio Giambrone: l'ex presidente della Gesap dovrebbe assumere la delega al Personale e il ruolo di vicesindaco. I nomi indicati dai partiti sarebbero quelli di Leopoldo Piampiano (in quota Sicilia Futura) per le Attività produttive e Giusto Catania (Sinistra Comune) che ha chiesto Urbanistica e Mobilità. Sul Pd c'è ancora un punto interrogativo: se la scelta dovesse cadere su una figura politica, il capogruppo a Sala delle Lapidi Dario Chinnici potrebbe essere il favorito; ma c'è l'ipotesi anche di un tecnico di area renziana. Entrambe le soluzioni non sarebbero gradite alle altre correnti del partito, quella che fa capo a Lupo e quella che si riconosce in Antonello Cracolici (sceso in campo alla primarie nazionale a sostegno di Zingaretti). L'incertezza riguarda anche la delega che verrà data al Pd. Alla fine, come sempre, sarà Orlando a decidere. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Gli insulti, la sparatoria in piazza e la chiamata al 112: "Questa è l'arma con cui l'ho ucciso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento