Politica

Riorganizzazione degli uffici regionali, il Sadirs boccia la riforma: "Solo tagli senza un vero progetto" 

Il sindacato autonomo ha inoltre espresso un giudizio negativo "sulla politica di gestione del personale e dell'amministrazione regionale da parte del governo guidato da un presidente sempre più arroccato su posizioni antidemocratiche"

Bocciata la nuova riorganizzazione degli uffici regionali. Il Sadirs ha espresso parere negativo sulla rimodulazione degli assetti organizzativi dei dipartimenti regionali e si è detto “contrario a una riorganizzazione della macchina amministrativa basato solo sulla riduzione numerica di postazioni dirigenziali, senza alcun progetto complessivo che miri alla semplificazione delle procedure amministrative e alla valorizzazione del personale regionale, con un processo di riqualificazione e riclassificazione del personale stesso, con una riforma dell'ordinamento professionale”.

Il sindacato autonomo ha inoltre espresso un giudizio negativo "sulla politica di gestione del personale regionale e dell'amministrazione regionale da parte del governo guidato da un presidente sempre più arroccato su posizioni antidemocratiche, visto il perdurare del rifiuto al confronto con le organizzazioni sindacali su tali temi".

Il Sadirs ricorda di avere rappresentato all'assessore alla Funzione pubblica, Marco Zambuto, “le nostre riserve e le nostre preoccupazioni chiedendo un impegno certo e forte sui temi riguardanti il personale regionale e la riforma dell'amministrazione regionale, chiedendo l'immediata riapertura della stagione contrattuale con risorse utili a definire in un tempo certo e immediato il processo di ammodernamento della macchina amministrativa e la riclassificazione e riqualificazione del personale regionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riorganizzazione degli uffici regionali, il Sadirs boccia la riforma: "Solo tagli senza un vero progetto" 

PalermoToday è in caricamento