Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Il 29 novembre urne aperte per scegliere chi guiderà i Liberi consorzi

La Regione ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale i decreti di indizione dell'elezione dei presidenti degli organismi che hanno sostituito le Province. Intanto da Roma si chiede l'introduzione del cosiddetto voto ponderato, assegnando un "peso" diverso ai Comuni a secondo della popolazione

Foto archivio

Archiviate le Province, adesso si deve dare una "forma" ai Liberi consorzi. Si inizia dall'elezione dei presidenti, che si terrà il prossimo 29 novembre. A scegliere chi guiderà i nuovi organismi sono i cittadini, con voto diretto.

Nonostante ci sia infatti un'impugnativa della presidenza del Consiglio, che chiede correttivi alla legge siciliana di riforma delle Province, la Regione ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale i decreti di indizione dell'elezione dei presidenti dei Liberi consorzi. Gli uffici elettorali saranno istituiti con decreto dell'assessore alle autonomie locali entro la prossima settimana.

Le modifiche principali alla riforma chieste da Roma riguardano l’introduzione del voto ponderato e la modifica degli organi. Il primo è un complesso meccanismo di voto previsto dalla legge Delrio che assegna un "peso" diverso al voto di ciascun Comune a secondo della popolazione. La legge siciliana non lo aveva previsto, ma adesso è intenzione della Regione recepirlo. Le novità rispetto al testo licenziato dall'Ars dovranno essere discusse e approvate dall'Assemblea regionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 29 novembre urne aperte per scegliere chi guiderà i Liberi consorzi

PalermoToday è in caricamento