Riforma delle province, Ardizzone: "No a fughe in avanti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Non consentirò fughe in avanti a nessuno, a maggior ragione che si tratta di una materia delicata. Siamo in scadenza di legislatura e quindi deve prevalere, ancor di più, e in tutti, il senso istituzionale". Lo afferma in una nota il presidente dell'Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, in merito all'approvazione da parte della prima commissione legislativa del disegno di legge che reintroduce l'elezione diretta nelle ex province regionali.

"Il mio ruolo di garante delle procedure e delle istituzioni  - continua - mi impone grande prudenza. Su questa materia, inoltre, non può non essere coinvolta, in un percorso condiviso, l'associazione nazionale dei comuni".

Torna su
PalermoToday è in caricamento