Rifiuti, Pierobon alle società di gestione: "Assorbite il personale o scattano commissariamenti"

L'assessore regionale all'Ambiente ha disposto una raffica di incontri con le Srr per verificare il rispetto della normativa in tema di personale, gestione del servizio e impianti

Una raffica di incontri con le Srr (le società per la regolamentazione del servizio di gestione rifiuti ndr) per verificare il rispetto della normativa in tema di personale, gestione del servizio e impianti. Lo ha deciso l'assessore regionale all'Energia Alberto Pierobon nelle stesse ore in cui la commissione Antimafia dell'Ars ha avviato un'indagine sul caso della discarica di Bellolampo (i rifiuti in uscita sono stati 'respinti' dalle società private che gestiscono i siti di destinazione) e sulla gestione dei rifiuti in Sicilia. 

L'attenzione di Pierobon sarà concentrata, in un primo momento, sul personale: il 3 ottobre è previsto un altro incontro, appositamente convocato in assessorato, che vedrà allo stesso tavolo ancora le Srr, la Regione e i sindacati. L'obiettivo è appurare la situazione dei dipendenti, il loro passaggio alle nuove società ed eventuali violazioni di legge.

Rifiuti, altri 16 tir respinti a Motta e Lentini: "C'è un disegno dei privati per penalizzarci"

"Non tollereremo assunzioni all'esterno o altre anomalie - spiega Pierobon - Bisogna assorbire tutto il personale storico nel rispetto di quanto previsto dalla legge regionale che regola il settore. Valuteremo lo stato delle procedure e quanto è stato fatto, quindi decideremo se sostituirci agli enti inadempienti".

Il dirigente generale dei Rifiuti Salvatore Cocina ha convocato tutte le Srr dell'Isola predisponendo un fitto calendario.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento