Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Rientro a scuola a step, Figuccia attacca: "Basta navigare a vista"

Il parlamentare regionale della Lega Sicilia chiede la didattica in presenza per tutti gli studenti "sia pure con i doppi turni"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Studenti, docenti, dirigenti scolastici sono fortemente penalizzati dal valzer della didattica che sta sacrificando programmazione e metodo". A sostenerlo è il parlamentare regionale della Lega Sicilia Vincenzo Figuccia che chiede la didattica in presenza per tutti gli studenti. "Basta navigare a vista. Riportiamo la didattica in presenza - dichiara Figuccia - sia pure con i doppi turni, potenziano lo strabenedetto trasporto pubblico locale. Sono convinto - continua - che così le scuole non saranno mai e poi mai fonte di contagio ma spazio di divulgazione del sapere e della cultura. La scuola con didattica e logistica ben strutturate, non subirà mai la scure dell'andamento epidemiologico. Sostenere le famiglie - conclude Figuccia - significa questo: garantire il diritto allo studio non alla metà della popolazione scolastica siciliana ma a tutti gli studenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientro a scuola a step, Figuccia attacca: "Basta navigare a vista"

PalermoToday è in caricamento