Politica

Rendiconto 2016, Consiglio diffidato: commissario dà 30 giorni per l'approvazione

I termini scatteranno il 7 settembre, data in cui Sala delle Lapidi è stata convocata per la trattazione del documento finanziario. La Regione ha nominato commissario ad acta Antonio Garofalo, che si è insediato oggi. Figuccia: "Amministrazione mal guidata"

Sala delle Lapidi

Si è insediato oggi commissario ad acta per l'approvazione del rendiconto 2016: si tratta del dottor Antonio Garofalo, nominato dall'assessorato regionale alla Funzione pubblica e alle Autonomie locali poiché i termini per l'approvazione del bilancio consuntivo sono già scaduti.

Il commissario ad acta ha diffidato il Consiglio comunale a dare l'ok allo strumento finanziario "entro e non oltre 30 giorni dalla data di prima adunanza" prevista per il 7 settembre. "In caso di decorso infruttuoso del termine assegnato o di mancata approvazione del rendiconto finnaziario", è scritto nella nota firmata da Garofalo, si provvederà con "l'avvio della procedura sanzionatoria". Ovvero il commissario si sostituirà al Consiglio comunale.

"La melina, le liti per le commissioni e per i ruoli istituzionali - commenta Figuccia- a cui abbiamo assistito sia all'interno della frastagliata maggioranza orlandiana, che in una parte dell'opposizione, hanno ulteriormente aggravato la situazione, già estremamente complessa della macchina comunale, allungando notevolmente i tempi, già molto diluiti a causa di un insediamento più che tardivo".

"La nomina del commissario - conclude la consigliera del gruppo Misto - è una palese dimostrazione, se ancora ce ne fosse bisogno, dell'incapacità di questa amministrazione mal guidata e ancor peggio sostenuta da chi sin dal primo momento, pur stando fra le file dell'opposizione, non ha mai nascosto il proprio ruolo di braccio destro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rendiconto 2016, Consiglio diffidato: commissario dà 30 giorni per l'approvazione

PalermoToday è in caricamento