Regione, via alla stabilizzazione di 314 precari: "Graduatorie dopo Pasqua"

Il commento della Cisl Fp Sicilia: "Un risultato importantissimo, ottenuto dopo anni e anni di duro lavoro sindacale"

Da sinistra: Fabrizio Lercara, Bernardette Grasso, Paolo Montera e Salvo Costanza

Trecentoquattordici dipendenti precari della Regione Siciliana saranno finalmente stabilizzati. Nel corso della prossima settimana verrà infatti pubblicata la graduatoria degli ammessi alla stabilizzazione, secondo quanto previsto dalla legge Madia.

"Il mio Governo - sottolinea il presidente della Regione Nello Musumeci - mantiene così l’impegno assunto nel Piano triennale dei fabbisogni di personale 2018-2020. La pubblicazione della graduatoria è il primo passo dell’annunciato processo di stabilizzazione dei precari della Regione".

"Successivamente - aggiunge l’assessore alla Funzione pubblica Bernardette Grasso - lavoreremo alla stabilizzazione di altre tipologie di personale che da oltre vent’anni è soggetto a continue proroghe e oggetto di contenziosi ancora in atto. Tuttavia, entro il 2019 sarà finalmente messa la parola fine al precariato regionale".

Così la Cisl Fp Sicilia: "Le graduatorie, necessarie per l'inserimento a tempo  indeterminato della prima tranche di precari, saranno pubblicate subito dopo Pasqua - spiegano Paolo Montera, segretario generale della Cisl Fp Sicilia, Fabrizio Lercara e Salvo Costanza, segretari regionali del sindacato -. Un risultato importantissimo, ottenuto dopo anni e anni di duro lavoro sindacale, che abbiamo portato avanti sempre in prima fila, in difesa di questi lavoratori che non si sono mai risparmiati e che si sono conquistati il diritto alla stabilizzazione sul campo".  

"Si tratta di dipendenti che - spiegano i sindacalisti - pur in assenza di garanzie, hanno svolto ruoli strategici nella pubblica amministrazione e sono diventati indispensabili per il funzionamento della macchina burocratica. Le ricadute positive di questa operazione si avranno anche nella qualità dei servizi offerti ai cittadini".  

"Ora - concludono Montera, Lercara e Costanza - è fondamentale portare a compimento questo percorso anche per tutte le altre categorie di  precari della Regione e procedere celermente con la riclassificazione e riqualificazione di tutto il personale regionale, così come  stabilito in sede di rinnovo del contratto dei regionali all'Aran Sicilia".

Potrebbe interessarti

  • Meduse nelle coste palermitane e il falso mito della pipì: tutti i (veri) rimedi anti ustione

  • Magnesio, toccasana per la salute e non solo: perché i palermitani dovrebbero prenderlo

  • Commercio a Palermo, nelle vie "in" affittare un negozio costa anche 165 mila euro l'anno

  • Sognando la villa con piscina a Mondello, costi e tempi per averne una in giardino

I più letti della settimana

  • "Questo è per lei", pacco sospetto consegnato in spiaggia alla moglie di un carabiniere

  • Omicidio a Carini, uccide la compagna e si barrica dentro un negozio

  • Incidente in via Leonardo da Vinci, 28enne in scooter investito dal tram

  • Turista denuncia sera da incubo alla Vucciria: "Trascinata in auto e palpeggiata"

  • Cantante neomelodico oltraggia Falcone e Borsellino su Rai2: scatta indagine interna

  • San Cipirello, 41enne trovato morto sul marciapiede di fronte casa: ipotesi omicidio

Torna su
PalermoToday è in caricamento