Politica

Nuovi vertici per le partecipate della Regione: Ingroia lascia Sicilia Digitale

La società che gestisce i servizi informatici di Palazzo d'Orleans, ex Sicilia e-Servizi, sarà guidata da un ingegnere informatico, Dario Corona. Nuova guida anche per Ast, Sas e Irfis. Musumeci: "Nomine transitorie, evitiamo speculazioni elettorali"

Il presidente della Regione, Nello Musumeci

Cambio al vertice delle società partecipate di Palazzo d’Orleans. Il governatore Nello Musumeci ha effettuato le nomine anche se, come ha precisato, sono "transitorie" perchè "i veri cambi si faranno dopo le elezioni".

L'ex magistrato Antonio Ingroia non è più l'amministratore unico di Sicilia Digitale, la società nata da Sicilia e-Servizi, che gestisce i servizi informatici della Regione. Al posto dell'ex pm siederà un ingegnere informatico, Dario Corona.

Presiederà l'Irfis Giacomo Gargano, mentre al cda sono stati nominati Sebastiano Conti Nibali e Lucia Di Fatta. Gianluigi Amico, capo di gabinetto del presidente della Regione Nello Musumeci, guiderà la Sas, la Società servizi ausiliari.

Mentre Mario La Rocca  - capo di gabinetto dell'assessore alla Salute Ruggero Razza e già nel gabinetto degli ultimi assessori alle Infrastrutture - è il nuove presidente dell'Ast, l'azienda siciliana trasporti che vedrà nel cda Rosalia Pipia e Giuseppe Battaglia. Resta da definire il nuovo vertice di Riscossione Sicilia.

"Voglio evitare qualsiasi tentativo di speculazione in campagna elettorale - aveva sottolineato Musumeci nei giorni scorsi - La legge mi impone, com'è noto, l'esercizio della facoltà di sostituire i vertici di tutte le società partecipate entro novanta giorni dal mio insediamento. Poiché la scadenza coincide con la campagna elettorale, ho dato disposizione, d'accordo con la Giunta, di procedere alla nomina 'transitoria' tra il personale degli uffici di diretta collaborazione, rimandando al dopo 4 marzo le scelte". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi vertici per le partecipate della Regione: Ingroia lascia Sicilia Digitale

PalermoToday è in caricamento